Ridotta la circolazione dei tir sui due cavalcaferrovia

Visualizzazioni: 37

 

TORTONA – Due cavalcaferrovia sono ancora critici per la statica e per questo sono stati posti dei vincoli materiali che hanno sensibilmente ridotto la carreggiata, per non farvi salire i mezzi pesanti e risparmiare così al ponte peso e vibrazioni.

Dopo gli accurati controlli, sono state stabilite ulteriori restrizioni alla circolazione sui due cavalcaferrovia ritenuti a rischio statico nel territorio di Tortona, precisamente in zona Villoria e in strada Savonesa.

La peculiarità è che le restrizioni al traffico pesante, già peraltro in essere dall’estate scorsa, ora sono proprio di tipo fisico, poiché sono state poste delle vere e proprie barriere materiali al passaggio dei mezzi pesanti, in modo che le vibrazioni e il peso non creino ulteriori criticità alle infrastrutture e che si possa avere la certezza del mancato transito da parte dei camion anche senza dovere intensificare i controlli da parte della polizia municipale.

In particolare su quello in zona Villoria, nei pressi della rotonda Oasi (nella foto), dove dall’estate scorsa è in vigore il divieto di transito dei veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate sono state ora posizionate barriere di cemento tali da restringere la carreggiata fino ad impedire fisicamente il passaggio di mezzi pesanti.

Interventi restrittivi anche per il cavalcaferrovia di strada Savonesa, che mette in comunicazione la strada statale 211 con l’area industriale di Rivalta Scrivia ed è percorso da un considerevole traffico giornaliero di tir, da tempo è percorribile su un’unica corsia per senso di marcia.

Utilizzando apposita segnaletica e new jersey, opportunamente disposti, è stato rallentato il traffico al fine di ridurre l’effetto combinato di vibrazionipesovelocità.

Su entrambe le infrastrutture prosegue l’attività di monitoraggio, a opera di Rfi sul cavalcaferrovia della Villoria e di esperti del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura dell’Università degli Studi di Pavia su quello di Strada Savonesa.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *