San Henry Walpole

Visualizzazioni: 178

di DANIELA CATALANO

Il santo di questa settimana è un gesuita inglese canonizzato da san Paolo VI il 25 ottobre 1970, insieme ad altri quaranta martiri anglosassoni e gallesi. Henry Walpole, che la Chiesa ricorda il 7 aprile, nasce nel 1558 a Docking nel Norfolk da genitori cattolici. Intraprende gli studi per diventare avvocato e il 1° dicembre 1581 assiste all’esecuzione capitale di sant’Edmondo Campion. Questo tragico evento lo segna profondamente e risveglia in lui la fede cattolica sopita. Scrive un lungo poema dedicato al santo, rischiando l’arresto. Nel 1582 decide di entrare in seminario e si reca a Reims in Francia. Poi si trasferisce a Roma dove entra nella Compagnia di Gesù. Nel 1588 a Parigi riceve l’ordinazione presbiterale e per qualche tempo esercita il ministero in Italia. In seguito, poiché parla correntemente italiano, latino, francese e spagnolo, è inviato come cappellano dei soldati cattolici inglesi nelle Fiandre. Viene anche imprigionato per alcuni mesi e, rilasciato, torna in Francia. Trascorre un periodo a Bruxelles come bibliotecario, prima di insegnare nei collegi di Siviglia e Valladolid. Nel 1593 Henry può finalmente rientrare in Inghilterra e, con il fratello Thomas, il 4 dicembre sbarca nello Yorkshire. Purtroppo sulla nave c’è anche una spia del Governo che avvisa le autorità e li fa arrestare. Dalle sue confessioni scritte in carcere si apprende che è una persona affettuosa, espansiva, con una buona oratoria. Subisce numerose torture, prima di essere processato a York. Davanti alla giuria riunita dichiara: «Confesso molto volentieri di essere un sacerdote, di appartenere alla Compagnia di Gesù, di essere venuto per convertire il mio Paese alla fede cattolica e per invitare i peccatori al pentimento. Non negherò mai tutto ciò; questo è il dovere che la mia chiamata impone. Nel frattempo, agite secondo le vostre coscienze ricordando che dovrete darne conto a Dio». Giudicato colpevole perché sacerdote ordinato all’estero ma ospite in Inghilterra, rinnega fino alla fine la religione anglicana e, il 7 aprile 1595, viene impiccato e squartato insieme a un altro sacerdote.

cadarita@yahoo.it

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *