Ritiro spirituale d’Avvento di Azione Cattolica

Visualizzazioni: 338

Don Claudio Baldi e don Luca Ghiacci hanno guidato le meditazioni

TORTONA – “Di una cosa sola c’è bisogno”. Questa essenziale e limpida Parola di Gesù ha accompagnato giovani e adulti dell’Azione cattolica provenienti da diverse zone della diocesi nel consueto ritiro spirituale d’Avvento che si è tenuto sabato 1 e domenica 2 dicembre nella famigliare chiesa di Santa Maria dei Canali a Tortona. La preghiera e la fraternità hanno scandito le ore trascorse insieme e ci hanno tenuti un po’ lontani da quella mondanità di vita che purtroppo caratterizza la gran parte delle nostre giornate. La splendida pagina di Luca accolto nella casa di Betania ci ha messi di fronte all’icona delle due sorelle amiche del Signore solo apparentemente divise tra l’ascolto e l’affannato servizio. Nella prima meditazione, guidata dall’assistente generale don Claudio Baldi, abbiamo potuto rileggere la storia nota di questo incontro alla luce della parabola del Samaritano focalizzando l’attenzione sulla necessità di amare Dio e di farsi prossimo come espressione unica del discepolo del Maestro.

La ‘parte migliore’ scelta da Maria è stare con Gesù unica cosa di cui i veri discepoli hanno bisogno anche oggi nel tempo che stiamo vivendo. A seguire il momento del deserto ispirati da brani tratti dal prezioso testo “Il deserto nella città” di Fratel Carlo Carretto che a un amico che manifestava la sua difficoltà a raggiungerlo nel deserto e lo pregava di lasciarlo nel deserto della sua città rispondeva saggiamente: “Non è fuggendo che tu troverai Dio più facilmente ma è cambiando il tuo cuore che tu vedrai le cose diversamente. Il deserto nella città è solo possibile a questo patto, vedere le cose con occhio nuovo, toccarle con lo spirito nuovo, amarle con un cuore nuovo. Teilhard de Chardin direbbe abbracciarle con cuore casto.” La cena frugale ci ha consentito di rinfrancare l’amicizia che ci sostiene anche per il servizio in associazione e nel primo dopocena ci siamo scambiati un partecipato momento di risonanza, i giovani con don Luca e gli adulti con don Claudio.

La domenica mattina con la preghiera di Lodi ci siamo immersi nella seconda meditazione, guidata dall’assistente dei Giovani e del Movimento Studenti don Luca Ghiacci. Il brano scelto, la bella pagina di Genesi che racconta l’accoglienza di Abramo alle Querce di Mamre, ci ha condotto ad approfondire ulteriormente il senso di accoglienza nei confronti del Signore che viene ospite a casa nostra e per il quale non possiamo risparmiare nulla, ma piuttosto dilatare il cuore fino all’eccesso di generosità e all’abbondanza dovuta all’onore di una visita così speciale. Un passaggio nella nostra casa che lascia in dono la Vita e la promessa di futuro in un tempo che sembra aver smarrito la Speranza. La Santa messa, nell’accogliente comunità parrocchiale, ci ha rimandati alle nostre case e alle nostre attività con la convinzione di poter proseguire un po’ più consapevoli questo cammino di attesa incontro al Signore che viene. Durante tutto il ritiro nella Chiesa è stata esposta un’icona di Maria Immacolata realizzata dall’Azione Cattolica Nazionale in 16 esemplari per una “Peregrinatio” che, attraverso i luoghi significativi delle Diocesi e delle Regioni conciliari, giungerà a Roma nel mese di maggio 2019 per un incontro dell’associazione con il Santo Padre. Un viaggio che vuole sottolineare l’incontro soprattutto tra nonni e nipoti, tra ì più adultissimi e l’A.C.R., perché la fede vissuta in famiglia possa essere ancora tramandata ‘di generazione in generazione’.

L’icona della Vergine Im-macolata visiterà nelle prossime settimane alcune parrocchie della Diocesi, il nostro Seminario vescovile il 10 febbraio 2019 e, dopo l’intero giro delle diocesi liguri, tornerà al Santuario della Madonna della Guardia in Tortona per il pellegrinaggio regionale il 7 a-prile 2019. Che Maria Im-macolata, patrona dell’associazione, ci protegga con il suo cuore grande di Ma-dre dell’accoglienza.

Gianfranco Agosti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *