Festa patronale dei Santi Nabore e Felice a Stradella

Visualizzazioni: 87

 

STRADELLA – Si è conclusa la tre giorni di festa patronale dedicata ai Santi Nabore e Felice, copatroni della parrocchia di Stradella.

Domenica 14 si è svolto il momento più importante della festa patronale, ovvero la messa solenne in onore dei santi martiri, presieduta da Monsignor Martino Canessa, vescovo emerito della diocesi di Tortona.

Alla celebrazione erano presenti il vicesindaco Dino Di Michele, gli assessori Roberta Reguzzi e Maria Grazia Vercesi, i consiglieri comunali Alessandro Quaroni e Isabella Giannini, i rappresentanti delle associazioni di volontariato del territorio.

“Siamo molto contenti di avere tra noi il vescovo Martino, a cui abbiamo sempre voluto molto bene – ha detto il parroco don Pietro Lanati durante il saluto iniziale – In tutti i 19 anni alla guida della nostra diocesi ha incarnato fino in fondo la figura del buon pastore che dà la vita per il suo gregge. Anche se sono passati quattro anni da quando ha lasciato la diocesi sono sicuro che ricorda ancora tutte le parrocchie e le comunità che ha visitato”.

Il vescovo Martino ha ringraziato don Pietro e don Cristiano per l’invito e ha ripercorso le tappe della vita di Nabore e Felice, soldati nordafricani dell’esercito dell’imperatore Massimiano, martirizzati in Italia, e poi ha commentato la parabola domenicale del Buon Samaritano. “Prendete come esempio la vita dei santi Nabore e Felice per rafforzare il rapporto con la vostra comunità e con la Chiesa locale” ha affermato all’assemblea Monsignor Canessa. La festa patronale era iniziata sabato 13 con la tradizionale Santa Messa con i malati, durante la quale è stato amministrato il Sacramento dell’Unzione degli Infermi.

Alla funzione hanno presenziato le dame e i barellieri dell’Oftal e le associazioni che si occupano delle cura dei malati. Lunedì 15, infine, è stato celebrato l’ufficio dei defunti e la messa in suffragio dei defunti della parrocchia: la celebrazione è stata presieduta da don Enrico Bernuzzi, sacerdote stradellino, attualmente coparroco delle parrocchie del centro di Voghera, e dai sacerdoti del vicariato BroniStradellaValle Versa. Alla funzione ha preso parte anche il neo sindaco di Stradella Alessandro Cantù.

Oliviero Maggi

 

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *