Genova abbraccia il nuovo vescovo

Visualizzazioni: 270

La consacrazione episcopale di padre Marco Tasca

GENOVA – Sabato 11 luglio, in piazza della Vittoria, a pochi passi dal mare, padre Marco Tasca, dei Frati Minori Conventuali, è stato consacrato vescovo di Genova e il giorno dopo, con la funzione nella cattedrale di san Lorenzo, ha preso possesso della sua diocesi. Il nuovo metropolita della Regione Ecclesiastica Ligure alla quale appartiene anche la Chiesa tortonese, ha ricevuto la consacrazione dalle mani del suo predecessore il card. Angelo Bagnasco, davanti a 1.000 persone. «Prego Dio che si realizzi l’augurio che ho ricevuto in questi giorni, di non essere semplicemente un francescano vescovo ma un vescovo francescano!»: queste parole pronunciate alla fine della cerimonia dal nuovo pastore, esprimono molto bene lo spirito di padre Tasca che si vuole porre in continuità con chi lo ha preceduto e in comunione nel servizio alla Chiesa genovese «che continuerà nel tempo». Il suo programma si può riassumere in una sua frase nella quale ha dichiarato «desidero essere vostro fratello, non solo vostro padre: cammineremo insieme, prendendoci cura gli uni degli altri».

Alla cerimonia era presente anche Mons. Vittorio Viola che ha portato al nuovo presule l’abbraccio della Chiesa di San Marziano e il vescovo emerito Mons. Martino Canessa. L’Ordine dei Frati Minori Conventuali era rappresentato dal Ministro Generale e da vari confratelli giunti da tutto il mondo.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *