I colori di Dalì per le terzine del sommo poeta

Visualizzazioni: 35

Tra gli eventi in memoria di Dante Alighieri la mostra della Biblioteca prevista in autunno

NOVI LIGURE – Il 25 marzo è stato celebrato in Italia il “Dantedì”, la Giornata nazionale dedicata al sommo poeta e alla Divina Commedia, che quest’anno ha assunto un significato particolare, poiché nel 2021 ricorrono i 700 anni dalla morte. Per questo, sulla pagina Facebook della Biblioteca Civica, da giovedì scorso è disponibile il video intitolato “Ricordando Andrea Chavez Lopez”, che presenta il giovane prematuramente scomparso mentre declama le terzine dantesche presso il Centro “Capurro”. Sempre il 25 marzo, sul canale YouTube del Comune, è stato presentato il libro di Laura Pasquini “Pigliare occhi, per aver la mente. Dante, la Commedia e le arti figurative”. Le manifestazioni cittadine in onore di Dante proseguiranno domenica 18 aprile alla Merella, presso il Maglietto, dove nel Museo dell’Apicoltura, sarà inaugurata la mostra “Dantedì e le api nella letteratura”, un’esposizione di francobolli, libri, cartoline e articoli di giornali. Per l’ingresso bisogna prenotare telefonicamente (cellulare 349 4388834). Sono in fase di definizione le date di due incontri promossi dall’Assessorato alla Cultura: il primo con Davide Guerra dal titolo “Paolo e Francesca, quelli me li ricordo bene: echi danteschi nella canzone da Mina a Murubutu”, dove si approfondisce la presenza di Dante all’interno della canzone italiana e il secondo intitolato “Il cammin di nostra vita” che propone l’eredità culturale del professor Alberto Pedemonte negli appunti danteschi di Giulio Campastro. In autunno sarà allestita la mostra bibliografica “DanteDalì: Salvador Dalì, la Divine Comédie e le edizioni dantesche della Biblioteca Civica di Novi Ligure”. Oltre a far conoscere l’importanza del patrimonio bibliotecario, di cui fa parte il celebre volantino di protesta, proveniente da una collezione privata, contro la censura subita alla Fiera Mondiale di New York del 1939 redatto da Dalì e lanciato sulla città da un aereo, sarà esposta anche l’edizione della Commedia realizzata dalle “Editions d’art Les Heures claires” di Parigi. Attraverso un percorso in tre tappe, il visitatore scoprirà le numerose edizioni dantesche conservate in città per giungere all’incontro con Dalì e alla sua personale lettura del poema (nella foto un disegno dell’Inferno) in grado di rivestire il dialogo con Dante di una dimensione più ampia, sottolineando lo stretto rapporto con le avanguardie.

Michela Ferrando

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *