Il vescovo al MiniFAL

Visualizzazioni: 1093

Venerdì scorso la visita a sorpresa nella sede dell’associazione che aiuta i ragazzi disabili e le loro famiglie

TORTONA – Piergiorgio Pacquola, presidente del MiniFAL di Tortona, nei giorni scorsi ha ricevuto la telefonata del vescovo Mons. Guido Marini che, con molta naturalezza ha espresso l’intenzione di visitare la sede del MiniFAL, e nel pomeriggio di venerdì 11 marzo è arrivato nella sede dove si incontrano gli ospiti.

La sua non è stata una visita, ma la partecipazione di un padre affettuoso che ha voluto scoprire una realtà che non conosceva. Con un’umanità inaspettata si è avvicinato alle fragilità di ognuno, ma più di tutto si è interessato ai ragazzi.

Si è lasciato guidare da loro a scoprire i locali, si è informato sulle attività che svolgono, del luogo da cui provengono, e, senza premura, si è chinato su di loro e con tanta delicatezza li ha ascoltati.

Lo psicologo ha illustrato per sommi capi la storia del MiniFAL: nato nel 2013 per venire incontro alle esigenze di ragazzi disabili e delle loro famiglie, vuole essere un luogo in cui i ragazzi possono stare in compagnia e costruire forti legami, con l’obiettivo di sviluppare la socializzazione e il sostegno reciproco.

Mons. Marini ha lasciato un’importante eredità: l’ascolto. Ha promesso di tornare e cantare ancora con i ragazzi. «Grazie Eccellenza: – ha voluto dire al vescovo Piergiorgio Pacquola – ci ha fatto sentire la sua vicinanza, lo racconteremo a tutti i ragazzi del MiniFAL e ai volontari che non erano presenti. Moriranno tutti di invidia, ma la prossima volta toccherà anche a loro la lieta sorpresa».

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *