Ma quanta gente sulle strade in giallo!

Visualizzazioni: 219

Il 111° Tour de France nel nostro territorio. Tra i tifosi anche il vescovo

DI FRANCO SCABROSETTI

L’ Oltrepò e il Tortonese lunedì 1° luglio hanno accolto con entusiasmo la 3^ tappa del Tour de France, la Piacenza-Torino, che ha visto il successo in volata dell’eritreo Biniam Girmay, primo africano di colore nella storia della Grande Boucle. Grande curiosità per l’imponente carovana pubblicitaria, una trentina di mezzi, e per i numerosi veicoli al seguito della corsa. A Broni, in via Emilia e in piazza Garibaldi, molte persone si sono riversate sulla strada all’ultimo minuto, pochi istanti prima del passaggio dei ciclisti, perché, molto probabilmente, la stavano seguendo alla televisione e sono usciti al momento giusto per appaludire il gruppo compatto, le peloton, per dirla alla francese. Broni era colorata di giallo, con bandierine e palloncini, vetrine addobbate per l’occasione, perché nonostante il lunedì sia il giorno di chiusura, i negozi si sono organizzati. I bambini hanno fatto incetta dei gadget (cappellini in particolare). Anche a Stradella sono stati protagonisti i più piccoli: presenti i ragazzi del Grest dell’oratorio San Giovanni Bosco, concentrati di fronte alla chiesa parrocchiale, insieme a don Gianluca Vernetti e don Daniele Lottari, e quelli del Centro estivo dell’istituto Gavina, che hanno atteso in piazza Meriggi con tanto di cartelli di benvenuto per i ciclisti. Nella scorta dei poliziotti motociclisti anche lo stradellino Francesco Saturno, in forza al distaccamento della polizia stradale di Stradella. Prima di arrivare a Stradella, il Tour è stato salutato anche lungo la SS10 Padana Inferiore: alla frazione Cardazzo di Bosnasco tanti cittadini hanno atteso il transito in compagnia con una risottata. A Casteggio, in via Emilia e via Torino, una folla festante di ogni età e tanti addobbi. In piazza Cavour è stata installata una postazione selfie con la riproduzione di una bicicletta per immortalare con uno scatto la giornata storica. Presenti i bambini del campo estivo del Casteggio Fbc con i palloncini gialli. A Santa Giuletta, i tifosi, colorati di giallo grazie alle magliette distribuite dagli organizzatori, hanno gremito il piazzale dell’azienda “Montagna”, specializzata in carrelli elevatori, per gustare panini, pasta, salamelle, preparati dai volontari della Pro loco. Molti si sono poi fermati per seguire l’intera tappa sul maxischermo. Entusiasmo alle stelle anche a Tortona, dove sulla salita del castello era posto il Gran premio della montagna di 4^ categoria dedicato a Fausto Coppi: a transitare per primo il norvegese Abrahamsen, leader della classifica del miglior scalatore. Tra i tifosi anche il nostro vescovo, monsignor Guido Marini.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *