Trippa

Visualizzazioni: 145

“Bar Trattoria da Sofia”

Corso Rosselli 128 – Voghera (PV)

Tel. 329 404 0918

Chef: Assunta Ferraro

La chef del “Bar Trattoria da Sofia” di Voghera, Assunta Ferraro, ci presenta la trippa, uno dei cavalli di battaglia più apprezzati di questo locale aperto 15 anni fa e diventato un punto di riferimento per gli amanti della buona cucina tradizionale non solo della città ma anche dei comuni limitrofi.

Assunta Ferraro

Nel corso dell’anno, in base alla stagionalità, Assunta prepara diversi piatti che vanno dalla bagna cauda, al risotto con Castelmagno e nocciole del Piemonte, dalla carbonara ai fusilli con salsiccia e melanzane, dallo spezzatino con le patate, ai bolliti misti, alla frittura di maiale.

Tutti gli ingredienti utilizzati in cucina sono di alta qualità e alcuni prodotti arrivano direttamente dalle aziende agricole del territorio.

In questo periodo, caratterizzato dalle restrizioni causate dall’emergenza Covid-19, il locale continua a lavorare offrendo un servizio di asporto e di consegna a domicilio su prenotazione.

Un servizio che sta funzionando in città.

Dosi per 6 persone

Ingredienti:

1 chilo di trippa mista, 1 cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 scatola di fagioli bianchi di Spagna, 2 patate, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, bro-do di carne (rende la trippa più saporita) q.b., olio extra vergine d’oliva q.b.

Preparazione:

lavare bene la trippa, asciugarla e tagliarla a striscioline; pulire e tagliare a tocchetti tutte le verdure e mettere a rosolare nell’olio extra vergine la cipolla, la carota e il sedano; quando le verdure inizieranno a colorirsi, ag-giungere la trippa e fare insaporire il tutto ancora qualche minuto; unire il concentrato di pomodoro, sciolto in poca acqua calda, le patate e il brodo quanto basta per coprire abbondantemente il contenuto della pentola; lasciare cuocere la trippa a fuoco bassissimo e con il coperchio per circa due ore; i buongustai possono aggiungere le croste del parmigiano.

A fine cottura aggiungere i fagioli di Spagna scolati e sciacquati; infine, regolare di sale e servire sul tavolo la trippa in umido ben calda, pronta per essere accompagnata dal pane casareccio.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *