Il Grest a Torrazza Coste

Visualizzazioni: 118

Anche il vescovo Guido si è unito al gruppo dell’Oratorio

Torrazza Coste – La società sta attraversando un periodo particolarmente difficile. Questa realtà non ha spaventato i giovani dell’Oratorio di Torrazza Coste che, come negli anni passati, si sono impegnati con determinazione ma anche con tanta gioia a intrattenere i bambini e i ragazzini del paese e non solo, con attività che, in questo periodo estivo e di vacanza hanno assicurato a loro il divertimento.

E contemporaneamente sono stati di aiuto alle famiglie.

I partecipanti al Grest 2022 — in tutto 27— sono stati divisi in tre gruppi di età: piccoli (7), medi (10) e grandi (10). Tutte le attività sono state organizzate in corrispondenza alle tre fasce di età.

La giornata iniziava alle 9 con l’inno del Grest ispirato al tema di quest’anno – “Su misura per Te” – e finiva alle 17.

Durante il corso della mattinata i ragazzi si cimentavano in attività sportive come Yoga, grazie alla maestra Elisabetta Gesso, Karate grazie ai maestri dell’associazione sportiva “A.s.d. Fudo Shin” come pure in altre discipline come pallavolo e dodgeball.

La mattinata includeva anche laboratori di scienze e di lingua inglese e spagnola con la professoressa Gianelli. Si è anche studiato e fatto i compiti, perché studiare insieme è più bello! E per rinfrescarsi dal caldo gavettoni e giochi con l’acqua soprattutto nella nuova piscina. Ospiti graditi sono stati Zam, il maestro di percussioni, e la giornalista Cinzia Montagna che ha insegnato a fare la “schita” per una gustosa merenda all’insegna della tradizione.

Ogni giorno, dopo essersi radunati tutti per il pranzo, don Giuseppe Furtuna guidava un breve momento di ringraziamento e di riflessione. Il pranzo è stato assicurato da un’impresa esterna e distribuito dalla carissima Giuseppina Mangiarotti, presenza costante dei gruppi estivi.

La sorpresa più emozionante è stata la visita inaspettata del vescovo Guido Marini, che si è dimostrato molto disponibile e cordiale con tutti i ragazzi e gli animatori, ridendo e scherzando con ognuno. Questo graditissimo incontro, organizzato dal parroco, ha trasmesso tanto entusiasmo.

Ai presenti è rimasta la convinzione che anche il vescovo si sia trovato molto bene in mezzo a loro.

Nell’organizzare e attuare il Grest si sono incontrate tre generazioni molto legate all’O-ratorio. La più “vecchia” ha aiutato molto con la propria esperienza di vita portando dei validissimi consigli di natura tecnico-organizzativa. La seconda generazione è composta da un gruppo di ragazze e ragazzi che da un po’ di anni organizzano e fanno gli animatori e che quest’anno si sono trovati un po’ in difficoltà ad animare a causa degli studi oppure per aver iniziato a lavorare.

Proprio per ovviare a questa situazione è stato “iniziato” al “mestiere” di animatore, e anche di organizzatore, un nuovo gruppo di giovanissimi (una diecina), che ha dimostrato grandissime potenzialità.

Oltre a ringraziare i giovani che sono stati in prima linea per organizzare e mettere in scena il Grest 2022, la gratitudine va espressa a tantissime persone e imprese che hanno aiutato e sostenuto in vari modi l’organizzazione e anche ai genitori che hanno avuto fiducia. Un grazie del tutto speciale va all’Amministrazione comunale che ogni an- no sostiene l’Oratorio in tutte le attività.

L’arrivederci a tutti è per l’anno prossimo con tante novità e soprattutto aspettando ancora la visita del vescovo Guido.

I giovani animatori dell’Oratorio

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *