Gli alunni del “Doria” costruttori di scuole

Visualizzazioni: 64

L’ANCE presenta alle istituzioni i due progetti vincitori del concorso

NOVI LIGURE – «Gli studenti della III B e della III E della scuola secondaria di primo grado “A. Doria” hanno colto lo spirito del concorso “Macroscuola”, bandito dai Giovani dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili (ANCE) a livello nazionale, realizzando due distinti progetti che hanno partecipato alla selezione nazionale, dopo aver vinto la classifica regionale». Queste le parole di commento di Valentina Bianchi (nella foto), imprenditrice novese e vice presidente nazionale dei Giovani Costruttori ANCE, al termine della valutazione nazionale della commissione giudicatrice.

«Nonostante la prova di mesi segnati dal lockdown – ha sottolineato Valentina Bianchi – lo spirito e il lavoro di gruppo hanno prevalso su tutte le difficoltà derivanti dall’obbligo di contatti, di confronti e di dialogo attraverso i social».

Le classi novesi hanno redatto due distinti progetti di scuole, capaci di raccogliere le esigenze degli studenti per migliorare la qualità della vita di chi le frequenta e per realizzare una convivenza ottimale. Fra i giurati del concorso era presente l’architetto Gianandrea Barreca che ha manifestato apprezzamento sia per la partecipazione al concorso sia per la presentazione di “progetti molto posati, pur ricercando originalità e sviluppando la fantasia”.

«Effettivamente – evidenzia Valentina, che è coordinatrice del progetto “Macroscuola” – tutti sono stati felicemente impressionati dal numero dei partecipanti e per la realizzabilità dei progetti.

A quell’età, infatti, è facile sognare ma dimostrare di avere idee chiare sull’utilizzo degli ambienti scolastici e il rispetto per l’ambiente è un segnale di maturità e di consapevolezza della realtà in cui si vive quotidianamente». I progetti, per non rimanere un esercizio teorico, saranno consegnati agli amministratori comunali delle città interessate.

«Per quanto concerne Novi Ligure – ha spiegato la Bianchi – l’ANCE provinciale sarà disponibile per confrontarsi con tutti coloro che saranno interessati a ridefinire edifici scolastici adeguati ai nuovi tempi e ad una scuola con le caratteristiche per formare i cittadini di domani».

Dall’esperienza del concorso dei giovani costruttori ANCE è auspicabile l’interessamento delle amministrazioni pubbliche locali per concretizzare sinergie capaci di rinnovare un’edilizia scolastica che sappia guardare al futuro delle nuove generazioni.

«L’auspicio dell’architetto Barreca – conclude Valentina – vedrà la sua realizzazione perché il concorso dei Giovani Costruttori ANCE proseguirà anche nel prossimo anno scolastico e avrà come tema l’ideazione della “casa ideale”.

L’invito è sicuramente aperto a tutte le scuole».

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *