Edifici scolastici adeguati alle norme

Visualizzazioni: 1229

Effettuati i controlli per la sicurezza degli studenti

TORTONA – La riapertura delle scuole quest’anno, per tutta la società, segna il progressivo ritorno alla normalità, ma anche una sfida, per le numerose prescrizioni cui occorre attenersi da parte di insegnanti, personale e studenti contro il Covid. Gli istituti scolastici tortonesi sono stati concordi nel misurare la febbre agli studenti all’ingresso a scuola, anche se non è obbligatorio, e presto si doteranno di un termoscanner acquistabile con bando regionale; compatti anche nella decisione di formare dei gruppi classe all’esterno della scuola, chiamati dal docente della prima ora per garantire ingressi scaglionati. L’intervallo è in classe e l’orario è modulato in modo da evitare ore buche e in alcuni casi è ridotto. Se poi durante l’anno dovrà verificarsi qualche caso di positività al Covid, sarà pronto il ricorso alla didattica a distanza per le singole classi. Sono stati necessari pure alcuni lavori di adeguamento degli spazi negli edifici scolastici, per ampliare le aule o per allestirne in numero maggiore.

La progettazione è avvenuta in estate, di concerto tra gli uffici tecnici comunali e i dirigenti scolastici e i lavori sono stati completati in tempo utile per l’avvio delle lezioni, garantendo spazi funzionali e confortevoli. Venerdì scorso le commissioni Lavori Pubblici e Istruzione del consiglio comunale hanno svolto il sopralluogo (nella foto), negli spazi scolastici tutti dotati di ingenti quantità di prodotti igienizzanti. Per il Comprensivo A sono state necessarie pochi interventi, così pure allo Scolastico e alla media Valenziano. Per il Comprensivo B, invece, i lavori sono stati più complessi, considerando anche l’inagibilità della scuola di viale Kennedy, con lezioni dislocate all’ex asilo di via Bidone (do-ve è stati rivisto il salone mensa) e all’ex Orsi in via Cereti, dove oltre ai lavori di muratura sono stati aggiunti due saloni all’ex centro giovani Off, messi a disposizione da “La Nota Blu”, per la scuola primaria. La scuola media può fruire degli spazi messi a disposizione dall’Unitre, all’ex Orsi, dove la dirigenza scolastica ha trasferito tutte le classi, tranne una dislocata in via Bidone, e la segreteria, lasciando di conseguenza libero l’edificio ex università di via Bonavoglia, che ora sarà destinato ai corsi di italiano per stranieri. Per le superiori tutto ok al “Marconi”, che fruisce di spazi molto ampi, solo rimodulati e al “Santachiara” dove i locali sono stati tutti sanificati e organizzati secondo le norme vigenti, mentre il “Peano” potrebbe avere presto la disponibilità di locali all’ex Soms di via Galilei, che la Provincia prenderà in locazione.

L’avvio dell’anno scolastico è sta-to regolare e, salvo imprevisti, ci sono tutti i presupposti a che proceda senza intoppi.

Entro fine mese partono anche gli altri servizi comunali come la mensa, le attività pre e dopo scuola e i trasporti.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *