Altre idee per il compleanno

Visualizzazioni: 184

di Patrizia Ferrando

Una volta stabiliti il luogo e la data della festa, il passo successivo dell’organizzazione del compleanno è invitare gli amichetti. Invece di comprare gli inviti già pronti, non farà male lasciare spazio alla fantasia dei festeggiati. Scaricare un modello da internet e colorarlo insieme, scegliendo personaggi e soggetti preferiti, rappresenta una via piuttosto facile e veloce. Ma è bello anche ritagliare gli inviti da un cartoncino colorato e poi decorarli con disegni, adesivi e brillantini. Oppure l’invito può diventare una rana origami, un fiore o un mostro divertente. Nulla lo vieta, ma perché fermarsi ai sistemi di messaggistica sui telefoni?

Cosa scrivere sugli inviti? Oltre all’orario di inizio, è utile specificare anche a che ora finirà la festa, per permettere ai genitori di organizzarsi. Preferite che i grandi restino per tutta la festa? O che lascino i bambini e tornino a prenderli alla fine? Eventuali fratellini sono invitati o no? Va specificato sul cartoncino. Chiedere esplicitamente di confermare la presenza alla festa permette di regolarsi per il buffet e per preparare i giochi.

Festoni, addobbi e palloncini colorati creano subito una bella atmosfera. E poi saranno utilissimi anche per intrattenere i bambini e riempire i vuoti tra un gioco e l’altro. Anche i bambini non piccolissimi, diciamo delle elementari, si divertono un mondo con i palloncini. Osate abbinamenti di colore non scontati e, se avete un po’ di tempo, elaborate temi decorativi che non si fermino ai pacchetti preconfezionati. Non ci sono limiti e materiali come nastri, carta colorata e scatole da rifasciare rivelano inaspettate risorse. La tavola deve attirare gli sguardi, ma ricordando di escludere pezzi che, se rotti o macchiati pesantemente, vi getterebbero nella costernazione.

La musica non può mancare a un compleanno e la si decide insieme al bambino, creando la sua playlist di canzoni preferite. Poi, basterà una cassa da collegare al telefono o al tablet. Oltre a portare allegria, la musica servirà per far ballare i bambini e per organizzare alcune sfide: la gara di limbo per esempio o quella delle sedie, che hanno sempre successo.

E veniamo al buffet. I bambini in genere mangiano pochissimo alle feste. Basteranno dolcetti e panini di contenute dimensioni, pizzette, ciambelle, la torta con le candeline, tanta acqua e succhi. Per i non piccolissimi, golose crepes in un angolo dove farcirle da soli in modo dolce e salato.

Last but not least, i giochi. Un grande classico è la caccia al tesoro, insieme alla sfide musicali o di quiz a squadre. Se muniti di estro e pazienza, potrete far realizzare pupazzetti o stencil, tipo laboratorio creativo. Non prevedete “vincitori”, ma ricordini per tutti.

patrizia.marta.ferrando@gmail.com

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *