Al via le assemblee pubbliche sul tema della sicurezza

Visualizzazioni: 46

Sei riunioni in diverse zone di Novi Ligure

NOVI LIGURE- Ha preso il via lunedì scorso il secondo ciclo di assemblee pubbliche aperte alla cittadinanza e promosse dall’amministrazione comunale sui temi di legalità e sicurezza. Dopo i dieci incontri sulla raccolta differenziata, che si sono svolti lo scorso ottobre, sono in arrivo altri sei appuntamenti dedicati a un altro tema molto sentito dalla popolazione. Le riunioni, in programma in varie zone della città, sono state organizzate in collaborazione con i carabinieri di Novi Ligure e il comando di polizia municipale. Oltre al sindaco e agli assessori comunali saranno presenti anche i rappresentanti delle forze dell’ordine locali per fornire informazioni utili e rispondere ai quesiti del pubblico. Durante gli incontri sarà distribuito anche un opuscolo che sintetizza i principali raggiri ai danni dei cittadini con i relativi consigli per prevenirli ed evitarli. I primi due appuntamenti si sono tenuti lunedì in biblioteca e martedì al circolo ricreativo del quartiere G3. Giovedì 15 febbraio, alle ore 21, toccherà al circolo “Repetto” di viale Pinan Cichero. Martedì 20 alle 21, appuntamento al circolo Uisp in frazione Merella. Venerdì 23, sarà l’istituto delle salesiane a ospitare la quinta serata alle ore 21. Si termina martedì 27, sempre alle ore 21, nella parrocchia di Sant’Antonio. «La buona partecipazione di pubblico al primo ciclo di incontri ci ha confermato che la strada intrapresa è quella giusta. spiega il sindaco Rocchino Muliere – L’obiettivo è quello di riallacciare un rapporto diretto con i cittadini, ascoltare i problemi e cercare insieme di risolverli. Quella della sicurezza è senz’altro una priorità per l’amministrazione sulla quale stiamo già lavorando in collaborazione con tutte le forze dell’ordine, che ringrazio per l’impegno profuso quotidianamente. Stiamo già lavorando per la terza edizione dell’iniziativa che si terrà in primavera e riguarderà la manutenzione e il decoro urbano».

Luca Lovelli

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *