Terzo Valico: come saranno spesi i soldi?

Visualizzazioni: 30

Progetti per tangenziale e corso di perito in logistica

TORTONA – Il prolungamento della tangenziale e un nuovo corso di scuola superiore dedicato alla logistica sono i due progetti di sviluppo economico che saranno realizzati con i fondi messi a disposi- zione nell’ambito della costruzione del Terzo Valico. Nei mesi scorsi gli 11 comuni coinvolti nella realizzazione della grande infrastruttura ferroviaria avevano faticosamente trovato un accordo su come ripartire i 49 milioni di euro messi a disposizione dagli enti costruttori, non per opere compensative ma per progetti di sviluppo infrastrutturale o economico in grado di ottenere un ulteriore volano con l’arrivo dell’alta velocità.

Mercoledì 16 dicembre, in una riunione da remoto, è stata firmata la convenzione, cui ha preso parte anche la ministra dei Trasporti Paola De Micheli, oltre al commissario per il Terzo Valico Calogero Mauceri, al presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e all’assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi, al prefetto di Alessandria Iginio Olita e al presidente della Provincia Gianfranco Baldi; l’accordo è stato firmato fra Rete Ferroviaria Italiana, Ministero del-le Infrastrutture, Regione Piemonte, Provincia di Alessandria e gli 11 Comuni, rappresentati dai rispettivi sindaci, tra cui il tortonese Federico Chiodi.

È stato così ratificata la condivisione dei fondi da investire in opere di sviluppo. Per Tortona questo si traduce in 4.677.000 euro da utilizzare per importanti progetti infrastrutturali. Il Comune ha pro- posto due importanti progetti per lo sviluppo locale e non solo.

Il primo è il prolungamento della nuova tangenziale, con il tratto che andrà dal casello autostradale alla ex statale per Alessandria. Con circa 3 milioni di euro si finanzierà una parte del nuovo tratto, mentre gli altri due saranno coperti da fondi ricavati da economie di spesa per l’eliminazione di un cavalcaferrovia dal progetto del Terzo Valico e da oneri di urbanizzazione di un nuovo insediamento privato di logistica vicino al casello autostradale. Il secondo è l’avvio di un indirizzo di studi superiori, presso l’istituto “Carbone” (nella foto l’ingresso), per il conseguimento del diploma di perito in logistica, che sarà utile ai giovani vista l’importanza del settore sul territorio tortonese. L’investimento permetterà di adeguare la sede dell’ex università di scienze infermieristiche, in via Bonavoglia, vicino al “Dellepiane”, dove saranno trasferiti tutti i corsi della scuola.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *