S. Maria di Gesù Santocanale

Visualizzazioni: 166

DI DANIELA CATALANO

Questa settimana parliamo di una santa recente, una religiosa italiana canonizzata da Papa Francesco il 15 maggio 2022. Carolina Santocanale, nacque a Palermo il 2 ottobre 1852, nella nobile famiglia dei Baroni della Celsa Reale. Fin da piccola fu attratta da tutto ciò che era religioso e dopo aver ricevuto l’istruzione scolastica in casa, a 19 anni confidò ai genitori il desiderio di consacrarsi a Dio. La sua scelta, però, non incontrò il favore paterno. Nel frattempo il suo parroco fondò la Pia Unione delle Figlie di Maria e Carolina ne divenne direttrice, portando avanti l’incarico per circa 15 anni. In quel periodo frequentò la casa dei nonni a Cinisi, per assistere il nonno malato e qui conobbe don Mauro Venuti, che fu la sua guida spirituale. La sua idea era entrare in clausura, ma vedendo il bisogno di assistenza e di istruzione che affliggeva il popolo, consapevole del bene che avrebbe potuto fare ai più poveri, agli ammalati e alle ragazze abbandonate, maturò il proposito di dedicare la sua vita alle opere di carità. Nel 1884 un forte dolore alle gambe la costrinse a letto per 16 mesi e fu l’inizio di molte infermità fisiche. Il 13 giugno 1887 ricevette l’abito francescano come membro professo dell’Ordine Francescano Secolare e assunse il nome di Maria di Gesù. Si dedicò a visitare gli ammalati e a fare l’elemosina e quando altre giovani si unirono a lei, iniziò a sognare una sua comunità. L’8 dicembre 1909 fondò la congregazione delle Suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes che fu approvata il 24 gennaio 1923. Morì pochi giorni dopo, il 27 gennaio dello stesso anno, invocando il Signore, la Madonna e san Giuseppe, che chiamava il “vecchierello suo”. Fu sepolta nella chiesa del suo istituto il 24 ottobre 1926. È stata beatificata il 12 giugno 2016 nel Duomo di Monreale.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *