L’area camper a San Zeno non si farà più

Visualizzazioni: 43

La Giunta stradellina ritira il progetto. La minoranza ha presentato una mozione

STRADELLA- Scontro tra maggioranza e opposizione sulla realizzazione dell’area camper nel quartiere San Zeno. La Giunta ha deciso di ritirare il progetto: la zona di sosta non si farà nel parcheggio all’angolo tra via Brodolini e via Rovati, ma ora il Comune, in base anche ai suggerimenti del professionista che sta redigendo la revisione del piano urbano del traffico, dovrà valutare altre aree, sicuramente lontano dalle abitazioni. Il progetto, infatti, aveva creato timori tra i residenti del quartiere, preoccupati per il rischio di insediamenti non regolari all’interno dell’area camper, e alcuni avevano avviato anche una raccolta firme contro l’iniziativa. Ma ora il Comune fa marcia indietro in attesa di individuare altre aree. «Il sindaco nei giorni scorsi ha ricevuto e ascoltato molti cittadini di quell’area così come le società sportive, che hanno confermato che il parcheggio è sempre al completo quando ci sono le partite, anzi molte automobili devono essere parcheggiate lungo la strada. – spiega il vicesindaco e assessore alla Polizia locale, Dino Di Michele – Inoltre, in sede di revisione del Piano urbano del traffico, il professionista incaricato ci ha invitato a valutare altre zone dove posizionare l’area camper, preferendo zone lontane dalle abitazioni. Da queste motivazioni è scaturita la scelta dell’Amministrazione comunale». Della questione si sono interessati i gruppi di minoranza Torre Civica e La Strada Nuova, che hanno presentato una mozione congiunta che chiede al sindaco e alla Giunta il ritiro della delibera: «Nessuna commissione consiliare è stata convocata per l’illustrazione e la discussione del progetto, inoltre, l’individuazione dell’area a sosta camper è stata attuata dall’Amministrazione comunale senza alcun confronto con i residenti nella zona interessata alla modifica viabilistica che si prevede di introdurre. – attaccano i consiglieri Pierangelo Lombardi (Torre Civica) e Mattia Grossi (La Strada Nuova) – Tra l’altro, solo dopo la modifica del Piano urbano del traffico, si potrà decidere se dare corso o meno alla realizzazione del progetto». La mozione, che sarà discussa durante la prossima seduta del consiglio comunale, però, è considerata un testo ormai superato dalla maggioranza: «Come già accaduto in altre occasioni, l’opposizione cavalca una scelta già presa dall’Amministrazione e che è già da alcuni giorni al vaglio degli uffici per la predisposizione degli atti necessari» – la replica del vicesindaco Di Michele.

Oliviero Maggi

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *