La morte di mons. Rino Mariani

Visualizzazioni: 310

La comunità di Godiasco lo ricorda commossa

GODIASCO – Il 10 aprile, Vener-ì Santo, all’ospedale di Voghera, dove era ricoverato da alcuni giorni, è tornato alla casa del Padre mons. Pietro Rino Mariani, già parroco di Godiasco con San Zaccaria, San Giovanni Piumesana e Rocca Susella.

Aveva 89 anni, essendo nato il 29 gennaio 1931 a Montalto Pavese.

Ordinato sacerdote il 16 giugno 1955 da Mons. Egisto Domenico Melchiori, ha esercitato il ministero come vicario parrocchiale a Medassino dal 1955 al 1958, a Godiasco dal 1958 al 1961 e a Broni dal 1961al 1980. Nel 1980 ritornò a Godiasco in qualità di parroco e vi è rimasto fino al 2018. Nel 2012 ha ricevuto il titolo di Monsignore.

«Sacerdote zelante, generoso e cordiale, lascia in tutti un affettuoso e grato ricordo. Il Signore lo ricompensi per il suo ministero e lo accolga nella luce della Pasqua eterna», sono le parole del Vescovo Mons. Vittorio Viola nel messaggio con il quale ha annunciato alla diocesi la scomparsa di don Mariani.

Commosso il ricordo del sindaco di Godiasco Fabio Riva: «Grande è il dolore per la scomparsa del nostro amato monsignor Rino. Per la comunità di Godiasco e per tutti coloro che lo conoscevano sono giorni molto tristi. Si è impegnato molto per la nostra comunità.

Anche dopo aver raggiunto la meritata pensione, è sempre stato vicino ai suoi parrocchiani. Non lo dimenticheremo mai e vivrà per sempre nei nostri cuori».

Anche l’ex sindaco e già presidente della Fondazione “Varni Agnetti” di Godiasco Elio Berogno ha avuto parole cariche di affetto: «Ho conosciuto don Rino nel 1958 quando facevo il chierichetto. L’ho poi ritrovato nel 1980. Lui parroco e io sindaco del paese. Siamo sempre stati in simbiosi, eravamo un tutt’uno, in un rispetto reciproco assoluto dei ruoli. Tra noi c’è sempre stata una collaborazione che dir proficua è dire poco. Tantissimi i ricordi che ho di lui come numerose le realizzazioni fatte per il bene della comunità, da un punto di vista civile e religioso. Mi preme ricordare come don Rino sia stato determinante nella realizzazione della Fondazione Varni Agnetti». La tumulazione della salma nel cimitero di Godiasco è avvenuta in forma privata.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *