Il Derthona è pronto per la nuova stagione

Visualizzazioni: 49

La squadra torna in Serie D

TORTONA – Inizierà da domenica 20 settembre con la Coppa Italia e dal 27 con il campionato la stagione del ritorno in Serie D del Derthona, che riporta così il calcio tortonese alla massima categoria dei dilettanti, ritornando al livello in cui si trovava al momento del fallimento, nell’infausta estate del 2016. I bianconeri hanno vinto, in questo periodo di tempo, tre campionati e due coppe di categoria, conquistando quasi un record nazionale. Si riparte con una società rafforzata in cui, accanto al supporto del gruppo Gavio e degli sponsor abituali, è da segnalare l’ingresso del vicepresidente, Cristiano Cavaliere, fino alla scorsa stagione patron del Savona in Serie D.

Accanto al presidente Fabio Toso e al direttore sportivo Luca Sacco, è arrivato il nuovo direttore generale Roberto Canepa, mentre sono stati confermati i quadri tecnici con l’allenatore Luca Pellegrini e il vice Fabrizio Scalzi. La squadra ha iniziato il 10 agosto con una settimana di preparazione svolta al “Fausto Coppi” e poi a Valenza, sede degli allenamenti per tutta la stagione. La rosa è un mix di nuovi e di confermati: del gruppetto che ha conseguito le tre promozioni consecutive resta solo Enrico Mutti, della rosa dello scorso anno restano anche il portiere Teti, i centrali Magnè e Pagano, i centrocampisti Palazzo, Manasiev, Maione e la punta Spoto. I nuovi sono il secondo portiere Rosti, il centrale Emiliano, le due stelle dell’attacco Draghetti (trequartista, già al Derthona fbc 4 anni fa), e Concas (ex Carpi in A e B, ala destra), e tanti under 21, visto che il regolamento ne impone 4 sempre in campo: tra questi, i terzini Gualtieri e Maggi (destri), Martello e Cirio (sinistri), il rientrante centrale Roncati, il play Lipani, il mediano Cecon, la mezzala Kantè e gli attaccanti Andriolo, Lupi, Ousmane. In questi giorni sono definiti girone e calendario, in attesa di capire se ci sarà la presenza del pubblico sugli spalti, in dubbio a causa Covid. Per le amichevoli, finora il Derthona ha avuto successo contro il Castellazzo, ha vinto nel triangolare a Gavi con Novese e Gaviese e fatto un’ottima figura domenica scorsa al “Coppi”, nell’incontro contro la Sampdoria, finita 30 ma con un Derthona che ha retto bene per oltre un’ora sullo 00, non rinunciando a buone sortite offensive, fino a quando l’ingresso dei migliori blucerchiati ha fatto emergere il divario di categoria. Questa amichevole ha anche un significato per la città, perché ripropone il Derthona come possibile partner di livello per amichevoli con squadre importanti ed è coincisa con l’accensione dell’impianto di illuminazione al “Coppi”, ripristinato dopo molti anni.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *