Gabriele Ozzola, il più giovane vitivinicoltore d’Europa

Visualizzazioni: 272

Abita in una frazione di Broni, ha 10 anni e ha prodotto il “Vallazzino”, Riesling nuovo e brioso

BRONI – Si chiama “Il Vallazzino”: è un Riesling dell’Oltrepò pavese nuovo e brioso. Sa di frutti gialli, di fiori di primavera, ma soprattutto profuma di passione e di speranza.

A produrlo, in edizione limitatissima per famiglia e amici, è il più giovane vitivinicoltore d’Europa: Gabriele Ozzola, classe 2013, di Broni. Sabato 9 settembre, in occasione della Festa dell’Uva, il sindaco di Broni Antonio Riviezzi gli ha consegnato un attestato ponendolo come esempio di giovanissimo che vuole coltivare la passione per la terra e la vite.

Gabriele è cresciuto alla “Vallazza”, frazione della cittadina oltrepadana. Nonno Mario gli ha trasmesso l’amore per la campagna e il creato: con lui, ha imparato a riconoscere le viti, a prendersene cura, a osservare i grappoli in crescita e a pigiarli. Poi, nell’autunno 2022, il nonno lasciò per il Paradiso. Fu allora che Gabriele si rese conto di avere una nuova responsabilità, da assumere con impegno e fantasia: gestire la piccola cantina familiare, seguire il mosto, farne vino conviviale, imbottigliarlo, ma anche dargli un nome e disegnare un’etichetta nuova.

Il successo della prima annata è garantita dai pochi fortunati che hanno degustato il “Vallazzino”; tuttavia, Gabriele sta già pensando ai miglioramenti possibili, grazie ai consigli del cugino Paolo e di alcuni “addetti ai lavori”, ma anche con la vivacità di chi non si accontenta e cerca sempre nuove vie per imparare un po’ di più.

Per questa vendemmia 2023, alla “Vallazza” stanno lavorando anche Alice, Alessandro, Edoardo ed altri compagni di scuola. E allora, “per vedere se andrà meglio aspettiamo quelli lì”, cantava Renato Rascel. A noi, il dovere di incoraggiarli, di accompagnarli e di preparare loro un’economia territoriale che abbia, come fine, il vivere gioioso e rispettoso della persona e della famiglia.

Elena Passadori

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *