Con Elisabetta Negri la Croce Verde riparte

Visualizzazioni: 37

I progetti della nuova presidente dei volontari di Villalvernia

VILLALVERNIA – Il 2021 è un anno di ripartenza per la Croce Verde che ha Elisabetta Negri co-me nuovo presidente.

Originaria di Voghera, ma villalverniese d’adozione, Elisabetta ha 53 anni, è psicologa e, nel 2016, è diventata volontario soccorritore: in squadra con lei, c’è un direttivo che ha promosso una massiccia campagna di tesseramento per rilanciare questa associazione, nata nel 1974 e che ha sede vicino al municipio. «Abbiamo 239 soci e siamo ai nastri di partenza – spiega la neopresidente – in vista di una nuova era della Croce Verde, che serve un bacino di utenti di circa 7000 persone: oltre a Villalvernia, infatti, i nostri servizi toccano i paesi dei colli tortonesi». Spronato dall’amministrazione comunale, che ha sostenuto il percorso di riorganizzazione di questo storico sodalizio, il direttivo è composto dal vicepresidente Valter Ciamballi, dalla segretaria Martina Cabella, dal tesoriere Carmine Astorino e dai consiglieri Agostino Bisio, Manuel Chinello, Johnny Modica, Mattia Milanese, Bruno Ragni, Graziano Rosso e Pier Luigi Simonelli. Compatibilmente con le restrizioni anti Covid, i volontari della Croce Verde stanno studiando le modalità per proporre un nuovo corso di formazione ed è in programma per giovedì 25 febbraio un’iniziativa con gli alunni della scuola primaria.

«Quella con i bambini del paese sarà la mia prima attività; – prosegue Elisabetta Negri – accompagnati dalle loro maestre, saranno suddivisi in gruppi e, dopo una breve visita alla nostra struttura, che conta un parco mezzi di due ambulanze medicalizzate e due “Doblò” adibiti a trasporto, chiederemo loro di fare un disegno nel quale raffigureranno come vedono la Croce Verde del loro paese.

Diventerà il simbolo del gruppo Facebook».

Alessandra Dellacà

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *