Carlo Veronese, direttore del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese: «Vogliamo far crescere il valore di un gruppo»

Visualizzazioni: 1391

L’Oltrepò del vino ha iniziato un percorso di promozione internazionale che fa bene a un brand territoriale storico e quanto mai concentrato a ritrovare valore e riconoscimenti.

Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese ha intrapreso in questo avvio 2020 un vero e proprio “World Tour di degustazione internazionale”, che dopo l’interessante tappa di Pescara per “Spumantitalia”, il festival dello spumante, ha fatto tappa a Copenaghen con il “Gambero Rosso International” ed è di recente approdato sulla scena mondiale di “Vinexpo / Paris Wine” nella capitale francese. A “Vinexpo” il Consorzio è approdato con dieci “wineries” d’Oltrepò che hanno frequentato con successo ben due eventi organizzati dal “Gambero Rosso” nei giorni 10 e 11 febbraio negli spazi espositivi di Paris Porte de Versailles. “Wine Paris Vinexpo 2020” è stata la sede anche del “World Tour del Gambero Rosso International” che ha offerto tra l’altro due momenti dedicati al Consorzio Oltrepò con la Masterclass di magnum metodo classico e con la selezione “Paris Grand Tasting” nel salone delle wineries italiane premiate dai tre bicchieri.
Il direttore del Consorzio Oltrepò Pavese Carlo Veronese ha commentato con estrema soddisfazione l’esperienza maturata grazie al contributo prezioso del Gal Oltrepò: «La trasferta di Parigi – ha detto – come le precedenti, è stata interessante e fa parte di una serie di tappe internazionali che hanno un senso strategico molto chiaro e molto concreto. Le prime due tappe, Copenaghen e Parigi, hanno sortito effetti estremamente positivi. Ci vuole una convinta partecipazione proprio da parte dei produttori perché poi quando tornano a casa con tutte queste nuove relazioni hanno entusiasmo e credito da spendere per un progetto di crescita che non è solo personale ma è di un territorio del vino. La soddisfazione per chi fa questo mestiere, la direzione di un Consorzio, è fare crescere di valore un gruppo, nella concretezza del termine valore e nella lungimiranza dello stesso in termini di comunicazione e di immagine».

Luciana Rota

Responsabile comunicazione Consorzio Tutela Vini Oltrepò – Torrazza Coste

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *