A Carrega Ligure continua l’incubo frane

Visualizzazioni: 324

Strada chiusa tra Bavastrelli e Propata: adesso è inagibile il versante ligure

CARREGA LIGURE – È ancora chiusa la strada provinciale 15 all’altezza del chilometro 12 dopo il bivio di Caprile, in direzione del comune alessandrino di Carrega Ligure. La città metropolitana di Genova, attraverso i suoi canali social ufficiali, ha fatto sapere otto giorni fa che il tratto interessato, situato tra le località liguri di Bavastrelli e Propata, è momentaneamente interdetto al traffico a causa di movimenti della sede stradale rilevati tramite la strumentazione elettronica. Il provvedimento rimarrà in essere fino al termine dell’emergenza. In questo modo, Carrega sarà quindi raggiungibile solamente passando da Fascia, lungo la strada provinciale 16, allungando ulteriormente il tragitto di una decina di chilometri. Un disagio in più per i residenti del piccolo centro dell’Alta Val Borbera, già isolato dal versante piemontese a causa della grossa frana caduta nel maggio 2022. «Alcuni anni fa, lungo la provinciale 15 era crollato un ponte a causa di una frana. In seguito, dopo i lavori di ripristino, è stato installato un semaforo che diventa rosso quando i sensori rilevano i movimenti del terreno. – spiega il sindaco di Carrega Luca Silvestri – La strada è sprofondata di un metro e mezzo, ci vorrà molto tempo per ripristinarla». Al momento, Carrega è raggiungibile quindi da un’unica strada, in attesa della riapertura della provinciale alessandrina che la collega a Cabella Ligure che dovrebbe avvenire entro fine mese, salvo ritardi e complicazioni dettati dal maltempo. «Il materiale per la barriera para massi è già pronto. – aggiunge Silvestri – È prevista inoltre l’installazione di un semaforo e di sbarre manovrabili manualmente».

Luca Lovelli

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *