105 tonnellate di cibo al Banco Alimentare

Visualizzazioni: 231

NOVI LIGURE – Sabato 29 novembre si è svolta in tutta Italia 23^ Giornata della Colletta Alimentare, organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus in circa 13.000 supermercati in Italia, con 150.000 volontari.

Sono stati donati 8.100 tonnellate di alimenti, con una lieve flessione rispetto al 2018.

Il “Banco Alimentare della provincia di Alessandria e dell’Oltrepò Pavese”, che ha la sua sede operativa a Novi Ligure presso l’ex Caserma Giorgi, ha raccolto in totale più di 105 tonnellate grazie all’impegno delle “pettorine gialle” sul territorio di sua competenza che va da Asti ad est a nord oltre Casale, verso Genova e Savona, comprendendo il Monferrato, l’Oltrepò pavese, il Novese, l’Alessandrino e un pezzetto delle Langhe.

“È bello vedere tanti volontari così impegnati e tanto giovani…”: queste le parole che si potevano sentire nei molti supermercati che hanno aderito all’iniziativa.

I volontari, alternandosi nel corso della giornata, danno il loro tempo per essere presenti presso i punti vendita e grazie a loro i clienti vengono informati sulle modalità e i fini della raccolta; inscatolano ordinatamente le derrate raccolte e tutto quanto viene donato. Il cibo vienepoi consegnato al magazzino del Banco Alimentare di Novi Ligure, dove le associazioni caritatevoli diocesane e provinciali vanno a ritirarlo in base alle necessità e al numero di persone assistite.

I ragazzi della prima e della seconda media dell’Unità Pastorale novese “Madre Teresa di Calcutta” sono stati coinvolti dalle loro catechiste in questa esperienza di condivisione e di sensibilizzazione.

Persone di tutte le fedi religiose, con famiglie più o meno numerose, giovani e anziani: i ragazzi hanno potuto dialogare con loro e rendersi conto delle motivazioni che spingono ciascuno a donare; in tal modo si sono resi conto che la dignità di un uomo parte dal riconoscerlo come fratello, garantendogli un pasto e per ricordare le parole del Papa “per reagire alla cultura dello spreco”.

I piccoli volontari hanno dato un esempio davvero edificante per il loro altruismo, per la disponibilità ad aiutarsi l’un l’altro nel “passaggio di consegne” nei cambi turno e nella voglia di stare insieme dei molti di loro che, a malincuore, non avrebbero voluto lasciare il supermercato e i propri compagni al termine del loro turno.

Anche a Tortona e Viguzzolo, come gli altri anni, sono stati tanti i volontari – ben 363 – che hanno presenziato i 11 supermercati raccogliendo un totale di quasi diecimila chilogrammi di alimenti.

Sono stati coinvolti molti giovani, insieme agli alpini, ai marinai, ai soci Lions e Rotary e ai membri della Caritas. Genitori e figli, catechiste e alunni insieme anche in Bassa Valle Scrivia, dove è stato raggiunto un risultato strepitoso: ben 1416 i chilogrammi di prodotti donati a Castelnuovo (di cui 33 chili raccolti a Molino dei Torti).

In Oltrepò Pavese si segnala l’ottimo lavoro realizzato a Torricella Verzate, dove il gruppo dei ragazzi del dopo cresima e dei giovani della comunità interparrocchiale di Torricella, Mornico e Corvino ha raccolto ben 871 Kg.

Cristina Bertin

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *