“VolpedoFrutta” piange Giampiero Chiapparoli

Visualizzazioni: 259

Scomparsi anche Benito Delucchi e Lanfranco Denatali

VOLPEDO – Tra le vittime di complicazioni legate al Coronavirus ci sono molte persone note per la loro attività in Val Curone.

Domenica scorsa è scomparso Giampiero Chiapparoli (nella foto), 77 anni, prima presidente e poi direttore commerciale della cooperativa “VolpedoFrutta” di Monleale, un punto di riferimento per la frutticoltura del territorio tortonese e dell’Oltrepò.

Aveva accusato problemi respiratori ed era stato ricoverato a Varzi, poi l’improvviso aggravamento. Notevole il suo impegno da oltre 25 alla guida della cooperativa, con l’attuale presidente Pietro Cairo. Nel giro di un decennio aveva ampliato sia la base produttiva sia la diffusione e la valorizzazione sul mercato delle tipicità della frutticoltura pregiata, in particolare le Dop delle pesche di Volpedo e la ciliegia “Bella” di Garbagna, oltre a tante altre produzioni, fino alla creazione e distribuzione di confetture persino presso il prestigiosi Harrod’s, fornitore della Casa Reale inglese. Nel suo operato era risultato sempre uno strenuo difensore della vocazione agricola delle valli, preoccupato dello spopolamento e dei terreni incolti. Aveva voluto che entrassero soci giovani nella cooperativa e avviato un processo di estensione delle colture anche su terreni non direttamente coltivati dai proprietari.

In questi giorni, a causa delle complicazioni legate al virus, sono morti anche Benito Delucchi, di Gremiasco, fondatore del ristorante “Belvedere”, ora gestito dai figli Giuliano e Alberto, e Lanfranco Denatali, idraulico di San Sebastiano Curone, entrambi ultraottantenni.

s.b.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *