Un aiuto alle famiglie del paese che sono in difficoltà

Visualizzazioni: 438

A Pontecurone inaugurata la nuova sede della Caritas. L’arcivescovo Mons. Viola ha anche incontrato i fedeli in Santa Maria Assunta e ha fatto visita al Centro vaccinale

«Siamo felici di aiutare le persone e le famiglie della nostra parrocchia che sono in difficoltà nell’affrontare i bisogni quotidiani!». Così afferma il neo-responsabile coordinatore della Caritas di Pontecurone, Enrique Gonzales, soddisfatto e grato all’arcivescovo Mons. Vittorio Viola, che sabato 26 giugno, dopo aver salutato i fedeli in Santa Maria Assunta e aver benedetto il Centro vaccinale, istituito nella sala Polifunzionale del Comune all’interno della Casa Scarsi, ha voluto recarsi a visitare e a benedire anche la nuova sede della Caritas, accanto alla chiesa di San Giovanni Battista, nei locali di quello che fu lo storico negozio di salumeria-panetteria di Filippo Riscolo, aperto proprio 100 anni fa.

La comunità parrocchiale ha voluto stringersi intorno al suo Pastore nella chiesa di Santa Maria per un caloroso e sentito ringraziamento espresso dalle parole del parroco don Loris Giacomelli e dal sindaco Rino Feltri alla presenza di numerosi fedeli.

«L’occasione è stata quanto mai propizia – ha detto don Giacomelli – anche per rivolgere un saluto ed un ringraziamento al nostro vescovo, che dopo la notizia del suo nuovo prestigioso incarico, purtroppo dovrà lasciare la nostra Diocesi».

L’impegno dei volontari della Caritas costituisce un valore importante della realtà pontecuronese e si pone nel solco tracciato da san Luigi Orione, che a Pontecurone ha avuto i natali e ha fatto della carità la missione della propria vita e conseguentemente della Congregazione da lui fondata, presente in venti nazioni del mondo.

«I responsabili della Caritas diocesana Luca e Alessia stanno instradando noi volontari, giovani e vecchi, a svolgere questa nostra piccola missione nel miglior modo possibile»: nella conclusione di Gonzales l’auspicio che questa attività della Caritas, presente in paese da tanti anni, possa progredire in efficienza ed efficacia.

Marialuisa Ricotti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *