Storico concerto della “Sistina”

Visualizzazioni: 57

Il 10 settembre in cattedrale i canti della Cappella Musicale Pontificia hanno aperto il “Perosi Festival 2022” nel 150° anniversario della morte del compositore tortonese

TORTONA – Sabato scorso, in cattedrale, si è svolto un evento che resterà nella storia della Diocesi. Protagonista è stata la Cappella Musicale Pontificia “Sistina”, diretta da mons. Marcos Isola Pavan e accompagnata all’organo dal maestro Josep Solé Coll, organista titolare della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano, che ha aperto il “Perosi Festival 2022”. La nuova edizione, che celebra il 150° anniversario della nascita del compositore tortonese don Lorenzo Perosi, vanta un programma davvero notevole ed emozionante. La serata ha un valore storico perché il pubblico di circa 500 persone proveniva da tutta Italia e ha dimostrato di apprezzare le armonie proposte dalla formazione vaticana con lunghi e calorosi applausi. «Ringrazio tutti coloro che promuovono e sostengono il Festival – ha commentato il direttore artistico, don Paolo Padrini – per prime le nostre Fondazioni e il Protocollo d’Intesa perché, grazie a loro, si sta distinguendo per la qualità del livello della produzione culturale». Il concerto è stato anche un’esperienza di fede come ha sottolineato il vescovo, Mons. Guido Marini, nel suo intervento al termine dell’esibizione.

«È una serata importante e storica per la nostra cattedrale, per la Città di Tortona e per la nostra intera Diocesi perché la Cappella Musicale Pontificia “Sistina” – ha detto – è qui e noi siamo molto contenti che ci abbia offerto un concerto di altissima qualità artistica e di grandissima intensità spirituale».

Dal 2007 al 2021 Mons. Marini ha collaborato con la Cappella Musicale Pontificia prima come Maestro della Celebrazioni liturgiche pontificie e poi come responsabile della stessa. «Quando ci siamo lasciati lo scorso anno – ha proseguito Marini – ci eravamo salutati dicendoci che ci saremmo voluti rivedere a Tortona. E così è stato. In un’occasione speciale perché viviamo il 150° anniversario della nascita del grande maestro don Lorenzo Perosi. Il pensiero va al Santo Padre perché la Cappella Musicale Pontificia “Sistina” porta la presenza del Papa e a lui rivolgiamo un affettuoso saluto». «Nelle Confessioni – ha aggiunto il vescovo – sant’Agostino racconta un’esperienza che gli accadde a Milano nella Chiesa di sant’Ambrogio. Era un momento particolare per lui perché era prossimo alla conversione. Entrò in Chiesa e sentì la comunità cristiana che cantava e pregava. Ricordava che quelle voci vibravano nelle sue orecchie e la verità calava nel suo cuore, trasformandosi in un sentimento di amore che gli procurava una gioia fino alle lacrime. A me pare che questa sera abbiamo vissuto un’esperienza analoga a quella di sant’Agostino perché ascoltandovi abbiamo percepito la verità che calava nel nostro cuore e si trasformava nel calore dell’amore facendoci sperimentare la gioia perché il vostro canto ci parla del cielo e delle cose di Dio. Quella che abbiamo vissuto non è soltanto un’esperienza artistica ma è un’esperienza religiosa e profondissima di fede ed è bello che l’abbiamo vissuta alla presenza del Signore».

Domenica 11 settembre, poi, il Coro della “Sistina” ha animato, sempre in cattedrale, la Santa Messa presieduta da Mons. Marini, alle ore 10.30, trasmessa in diretta sui media diocesani.

Il “Perosi Festival” è organizzato dai firmatari del Protocollo d’Intesa “Perosi 60 – Tortona Città della Musica”, con il contributo delle Fondazioni CR Torino, CR Alessandria e CR Tortona, del Rotary di Tortona, del Lions Club e con il patrocinio della Provincia di Alessandria e del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma.

Daniela Catalano

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *