“Popoli dal mondo” per “Voghera Fotografia”

Visualizzazioni: 98

Sabato 18 maggio torna il Festival di Spazio 53: quest’anno non si terrà al castello ma in varie zone della città. In programma eventi diffusi, 6 mostre, talk, visite guidate e “cassettisti”

Torna a Voghera il “Festival Nazionale Voghera Fotografia – OFF”, giunto alla quinta edizione. La manifestazione è organizzata dall’associazione Spazio 53 – Visual Imaging, grazie alle partnership di NITAL S.p.A., Nikon School, Foto Video Academy, in collaborazione con il Comune di Voghera e con il contributo della Fondazione della Comunità della Provincia di Pavia.

L’inaugurazione della kermesse, che quest’anno non si svolgerà presso il castello Visconteo (interessato da lavori di restauro) ma con forma diffusa, avrà luogo sabato 18 maggio alle 11 presso la Sala Pagano. Si proseguirà poi con un programma molto ricco, che riempirà i tre fine settimana compresi fra il 18 maggio e il 2 giugno.

Il tema prescelto per il festival 2024 è “Around people Popoli dal mondo”. Nel porre l’accento “intorno alle persone”, i promotori intendono far riflettere il pubblico sulle relazioni che intercorrono fra le popolazioni più distanti del nostro pianeta, esplorandone le diversità culturali e sociali, e sulle situazioni critiche (guerre, discriminazioni, povertà) che i grandi interpreti della fotografia contemporanea hanno raccontato e raccontano con i loro reportage, portandole a conoscenza del pubblico.

Cuore pulsante di questa narrazione saranno 6 mostre fotografiche: “Solo la bellezza e l’ironia ci salveranno” di Michele Dalla Palma e Edoardo Miola (presso la Sala Pagano); “Etnika” di Silvia Della Rocca, “Sguardi” di Simone Migliaro e “Origini” di Davide Pianezze (visitabili presso la sala di via Sant’Ambrogio, 9); “A.I. generativa? No grazie!”, di Edoardo Agresti (in via Emilia, 58).

Le sei mostre, curate da Michele Dalla Palma, esporranno complessivamente circa 180 fotografie. Saranno visitabili, per tutti e tre i weekend, nei seguenti orari: 9.30-12.30 e 15-19. È possibile organizzare visite su appuntamento per gruppi e scolaresche (inviando una e-mail a info@vogherafotografia.it).

Alcuni degli artisti protagonisti delle mostre saranno poi impegnati anche in quattro workshop, che si terranno presso la Sala Zonca. Si partirà, il 18 maggio, con Davide Pianezze, che guiderà la masterclass “Fotografare la wilderness”. Il giorno successivo sarà la volta di Edoardo Agresti con “Fotografare le persone”.

A integrare il programma della manifestazione ci saranno alcuni eventi collaterali. Il primo, una tavola rotonda, si terrà domenica. Vedrà la partecipazione di Edoardo Miola, Edoardo Agresti, Simone Migliaro e Michele Dalla Palma, i quali si confronteranno sul tema: “La fotografia di viaggio nell’epoca dei software e dell’intelligenza artificiale”. Appuntamento alle 17 presso lo Spazio Atmysphere (Via Cremona, 2). Modererà Roberto Cifarelli.

Il 20 maggio, sempre allo Spazio Atmysphere, si terrà una serata dedicata alla gallerista Alessia Paladini (lettura portfolio alle 18.30, talk alle 21).

Il quadro degli eventi di “Voghera Fotografia 2024 – OFF” è completato da tre visite guidate a realtà eminenti del territorio: AB Mauri Italy S.p.A. di Casteggio (19 maggio, ore 10), stabilimenti Piberplast di Voghera (25 maggio) e Società Agricola Malbosca di Rivanazzano Terme (25 maggio).

A tutto ciò si aggiungerà la presenza a Voghera di alcuni “cassettisti”, fotografi da strada itineranti, che si potranno incontrare nei pressi delle sedi delle mostre. Eseguiranno, come accadeva un secolo fa, ritratti analogici ai passanti, che verranno poi sviluppati come un tempo e stampati in loco, in pochi minuti, su carta fotografica.

Il programma dettagliato della manifestazione è consultabile sul sito web ufficiale: https://www.vogherafotografia.it/.

p.l.f.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *