No ai rifiuti radioattivi; nuove regole per le edicole

Visualizzazioni: 33

I punti discussi nel primo Consiglio comunale 2021

Tortona – Il primo Consiglio comunale del 2021, che si è svolto lunedì 15 febbraio in modalità da remoto, come imposto dall’emergenza sanitaria, ha visto l’approvazione di un nuovo regolamento per le attività delle edicole che ora, accanto all’abituale vendita di prodotti editoriali, potranno allargare il proprio ambito di azione.

Un’iniziativa nel solco della liberalizzazione dei servizi e anche un modo per sostenere una categoria che rappresenta un presidio fondamentale per la diffusione dell’informazione e della cultura.

Scompaiono i vincoli territoriali ed è autorizzata in questi spazi la vendita di prodotti alimentari confezionati e bevande imbottigliate; è permessa l’attività di somministrazione, pur con precise regole di spazi e metrature dei locali e previa autorizzazione. In aula è stato poi votato l’aggiornamento al pia-no delle alienazioni e valorizzazio-ni immobiliari 2020, illustrato dal- l’assessore Mario Galvani e approvato con i voti favorevoli della maggioranza; contrari i due consiglieri del Partito Democratico, a- stenuti gli altri quattro componenti di minoranza.

Sono stati poi discussi due Ordini del Giorno della minoranza; l’uno firmato da tutti i gruppi, per conoscere l’attività svolta dall’osservatorio ambientale comunale, su cui ha relazionato il vicesindaco e assessore all’Ambiente Fabio Morreale; l’altro presentato da Pd e lista Civica, sul futuro dell’ospedale in cui si chiedeva, in particolare, la convocazione di un tavolo istituzionale per sollecitare una definizione del futuro assetto di servizi e reparti.

Dopo un’ampia discussione, i proponenti hanno deciso di ritirare il documento prima del voto, accogliendo la proposta del sindaco Federico Chiodi di presentare insie- me a tutti i gruppi consiliari di Tortona un documento comune da votare in una prossima seduta consi- liare. Infine, si è preso in esame un argomento presentato dalla maggioranza di Centrodestra riguardante la localizzazione del deposi- to nazionale dei rifiuti radioattivi, per il quale sono state anche ipotizzate sei possibili collocazioni in provincia di Alessandria: l’Ordine del Giorno, contrario a queste soluzioni, è stato approvato con i voti della maggioranza mentre l’opposizione si è astenuta.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *