La commovente “Judy”

Visualizzazioni: 70

Il più vivo ricordo di Judy Garland resta l’interpretazione della giovane Dorothy nell’immortale “Il mago di Oz” del 1939. La “Judy” che ritroviamo nella pellicola di Rupert Goold non è più quella ragazzina ma, al contrario, una donna fragile, consumata da alcol e psicofarmaci, alle prese con una battaglia legale per non perdere i figli. Il film si concentra sugli ultimi turbolenti mesi di vita dell’ex bambina prodigio: non un racconto biografico tradizionale, ma un ritratto sfaccettato che ha il suo punto di forza nell’interpretazione eccezionale e commovente di una Renée Zellweger che non a caso ha portato a casa un Oscar meritatissimo come migliore attrice. Si affonda a pieno nella tragedia esistenziale e si riflette sui temi più vari: dal prezzo del successo alle responsabilità di uno “star system” che strazia e logora. È anche un racconto sull’identità, quella che Judy Garland aveva sacrificato sin da bambina sull’altare della notorietà. Comunque, se non fosse stato per la performance di Renée Zellweger, “Judy” sarebbe stato un film anonimo, colpevole di un frequente intento didascalico che non sempre permette allo spettatore di entrare in empatia con la protagonista. La Zellweger conferisce al personaggio lo spessore dell’eroina tragica, si muove e parla come Judy Garland: spalle curve, gesti nervosi del volto, occhi confusi nella magia del palcoscenico. Poi canta dal vivo tutte le canzoni rivelando l’impegno profuso durante mesi di prove. Significativa l’interpretazione di “Somewhere over the rainbow”, quando il pubblico la accompagna commosso perché la voce l’ha ormai abbandonata. La performance dell’attrice è il valore aggiunto di questa pellicola. Giocata molto a livello introspettivo, fa trasparire sul proprio volto i segni della sofferenza, i tormenti e il logorio del tempo che passa. Viso su cui si illuminano occhi vivaci e accesi di fiducia. Il copione è nel complesso ben scritto e focalizza l’attenzione sulla morte della Garland, a soli 47 anni.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *