In un video i tesori d’arte sacra novesi

Visualizzazioni: 25

Realizzato per “La lunga notte delle Chiese”. Intervengono anche don Pessina e don Vercesi

NOVI LIGURE – Non potendo, a causa del coprifuoco imposto dalla pandemia, realizzare “visite in presenza” in orario serale e notturno, quest’anno la “Lunga notte delle Chiese”, l’iniziativa nazionale patrocinata dalla CEI, alla quale ha aderito anche la Diocesi, sarà in modalità online.

Si potrà assistere alla proiezione di un filmato realizzato dalla giornalista e videomaker alessandrina Genny Notarianni, in collaborazione con i “The Double” (gli alessandrini Riccardo Pizzorno e Flaminio de Castelmur). Il documentario sarà visibile sul sito dell’evento (lunganottedellechiese.com), nella sezione relativa, cliccando su “Elenco Eventi” e poi scrivendo “Novi Ligure” nel menu di scelta.

Dopo aver cliccato su “Novi Ligure: dalla Pieve alla Collegiata”, si troverà il collegamento al filmato.

Il tema di quest’anno è “Prendersi cura” e i volontari e le volontarie lo hanno affrontato descrivendo alcune opere d’arte delle chiese della Pieve, di San Pietro e dell’Insigne Collegiata, ispirate proprio a questo messaggio di altruismo.

Arricchiscono il video due preziosi interventi di don Fabrizio Pessina, parroco della Pieve e di don Livio Vercesi, parroco di San Pietro. L’intento è quello di veicolare il concetto della cura nelle opere d’arte che non finisce con il restauro, ma prosegue con il fare comprendere a tutti i novesi e non solo la bellezza e il valore (storico, artistico e religioso) di ciò che hanno sotto i loro occhi.

Come per esempio il magnifico affresco datato 1474, firmato da Manfredino Boxilio e conservato alla Pieve. Da domenica 20 giugno, poi, si ritornerà a raccontare “di persona”, nel pieno rispetto delle norme antiCovid, la storia e la bellezza delle antiche chiese e delle storiche strade della città.

Vittorio Daghino

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *