Il monachesimo femminile in città

Visualizzazioni: 50

La conferenza di don Ceriani e dell’archeologa Destefanis tra gli eventi per ricordare la badessa

TORTONA – Mercoledì 20 marzo alle ore 17, presso la Biblioteca civica, nell’ambito degli eventi promossi da Diocesi e Comune per ricordare Madre Anna Maria Canopi, a 5 anni dalla morte, è stata presentata un’interessante conferenza storica e archeologica sul tema “Il monachesimo femminile a Tortona. Sant’Eufemia il monastero sepolto”, alla quale è intervenuto anche il vicesindaco Fabio Morreale. I relatori sono stati don Maurizio Ceriani, vicario episcopale per la Vita consacrata ed Eleonora Destefanis, docente di Archeologia cristiana e medievale presso l’Università del Piemonte Orientale. Don Ceriani ha ripercorso con attenzione storica, la presenza del monachesimo femminile in città, iniziata con il palazzo costruito da Sant’Innocenzo per la sorella e le compagne sul colle dove oggi sorge il convento dei Cappuccini e che poi sarebbe divenuto il monastero di sant’Eufemia. Oggi quel luogo, come ha spiegato l’archeologa Destefanis è oggetto di scavi per riportare alla luce le antiche testimonianze.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *