Il Carnevale 2024 al PalaOltrepò

Visualizzazioni: 65

A Voghera lunedì 12 febbraio la kermesse con l’Oratorio “San Giovanni Bosco”, l’istituto “Sacra Famiglia” e “La Clessidra”. La sfilata partirà dalla chiesa di Pombio

VOGHERA- Lunedì 12 febbraio dalle 14.30 alle 18.30 al PalaOltrepò è in programma il Carnevale a Voghera. Si tratta di un’iniziativa dedicata ai bambini e alle famiglie, il risultato della collaborazione tra il Comune di Voghera e l’associazione culturale “La Clessidra”, con il coinvolgimento dell’Oratorio “San Giovanni Bosco”. Il Carnevale è stato presentato nella sala della battaglia del municipio alla presenza del sindaco Paola Garlaschelli, dell’assessore allo Sport e tempo libero Giuseppe Giovanetti, del presidente dell’associazione “La Clessidra” Luisa Dosseni Spalla, di suor Angela Andries e dell’insegnante Silvia Parentella dell’istituto “Sacra Famiglia” delle Benedettine e di Tommaso Nonna dell’Oratorio “San Giovanni Bosco”. È stato illustrato il programma del 12 febbraio. Il corteo delle maschere si riunirà davanti alla chiesa di Pombio alle ore 14.30 e partirà alla volta del PalaOltrepò. L’iniziativa prevede giochi di società e di ruolo, animazione, trucca bimbi, la pentolaccia e una merenda. Si esibiranno, inoltre, i piccoli atleti dell’Olympia Basket. L’ingresso sarà libero. «L’obiettivo è di regalare una giornata di gioia e di festa ai bambini e alle famiglie. – spiega il sindaco Garlaschelli – Un’occasione di ritrovo e di aggregazione in un’atmosfera piena di colori, mascherine, sfilate e danze. Un sentito ringraziamento all’associazione “La Clessidra” e al presidente Luisa Dosseni Spalla e all’Oratorio “San Giovanni Bosco”. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare». Il Comune di Voghera ha concesso un contributo di 3 mila euro a favore della “Clessidra” per la realizzazione dell’iniziativa. «Ritorna, come è consuetudine, il Carnevale, una festa tanto cara e attesa dai bambini. – afferma l’assessore Giovanetti – L’Amministrazione comunale conferma il proprio sostegno alla promozione di iniziative che rivestono carattere sociale nell’interesse della collettività. La scelta del PalaOltrepò è stata di natura preventiva, per permettere così ai bambini di divertirsi e svagarsi anche in caso di condizioni metereologiche avverse».

Mattia Tanzi

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *