Flash mob dei giovani contro tutti i bullismi

Visualizzazioni: 810

“Derthona Basket” e “Santachiara” presentano il progetto di formazione per studenti e genitori

TORTONA – Il “Derthona Basket” e le scuole secondarie di primo e secondo grado tortonesi uniscono le forze in un progetto di sensibilizzazione, rivolto ai ragazzi, per affrontare il tema del bullismo e del cyberbullismo.

Capofila delle scuole cittadine è l’istituto “O.D.P.F. Santachiara” che realizza un flashmob in programma in piazza Duomo venerdì 7 febbraio, al quale interverranno anche gli studenti di liceo Peano, dei Comprensivi Tortona A e B e degli istituti Marconi e San Giuseppe. Tutti gli studenti si ritroveranno nel cuore della città, dove potranno condividere opinioni, pensieri, riflessioni ed esperienze, con l’obiettivo di creare una cultura che cancelli fenomeni sociali deteriori che sono sempre esistiti ma che nell’epoca di internet ottengono un’amplificazione e una durevolezza difficile da cancellare, quanto i segni psicologici sulle vittime. Il 7 febbraio, oltre al flashmob, ci saranno due incontri distinti per ragazzi e genitori sul cyberbullismo con Mario Leone Piccini. Un secondo incontro dedicato ai corretti stili di vita sarà rivolto ai genitori, il 13 marzo, con interventi del medico sociale del Derthona basket, Pia Camagna.

Al terzo appuntamento, il 23 a-prile, ci saranno Luca Pairetto, arbitro di Serie A di calcio e Denis Quarta, arbitro di Serie A di basket, sul tema delle regole e dell’importanza del loro rispetto. Alla presentazione delle iniziative, hanno partecipato il sindaco Chiodi, l’assessore Marzia Damiani e Cristina Montagnoli, dirigente del “Santachiara”, il direttore del Derthona Basket, Ferencz Bartocci, ha descritto le tre iniziative pensate in collaborazione con le scuole della città, un progetto «voluto per i ragazzi del nostro settore giovanile e che è stato allargato agli studenti delle scuole di Tortona che danno ospitalità ai nostri ragazzi nei loro corsi».

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *