Casteggio nel 2023 è un cantiere aperto

Visualizzazioni: 33

Tra le opere la manutenzione dei corsi d’acqua e attenzione al risparmio energetico

CASTEGGIO – Da una parte gli interventi di manutenzione del territorio, dall’altra l’esigenza di contenere i consumi e quindi i costi energetici. Sono questi i progetti in cui è impegnato, all’inizio del 2023, il Comune di Casteggio. Di recente, l’Amministrazione ha approvato una convezione con Ersaf-Regione Lombardia per la programmazione della manutenzione dei corsi d’acqua cittadini: l’accordo ha durata triennale e darà la possibilità di una programmazione a medio termine della pulizia e manutenzione ordinaria e straordinaria, già a partire dai prossimi mesi.

Per quanto riguarda la situazione dei torrenti, è terminata la pulizia straordinaria dell’alveo e delle sponde del Coppa e per la fine del mese di gennaio sarà ripristinato il transito dei mezzi agricoli e autorizzati; è terminata, inoltre, la pulizia straordinaria dell’alveo e delle sponde del Rile San Zeno, mentre è in fase di attivazione il cantiere per il rifacimento della tombinatura e per la realizzazione di una vasca di laminazione sul Riazzolo. Infine, è terminato il primo lotto di pulizia e difesa spondale sul torrente Rile e sono in cantiere interventi sui tratti rimanenti. Altri interventi programmati dal Comune sono già terminati: l’illuminazione a led del campo sportivo, l’asfaltatura di via Roma, il drenaggio delle acque nel sottopasso di via Emilia, la sistemazione dei sotterranei e dell’ingresso del cimitero e la manutenzione del porfido in piazza Dante, la nuova tensostruttura al Centro sportivo. Ancora in corso, invece, i cantieri del tetto e della facciata di palazzo Battanoli, del parco della Certosa, la manutenzione di piazza Dante, la manutenzione straordinaria dei vialetti, l’asfaltatura e la manutenzione della località Crotesi, la sistemazione della nuova palestra. Sul fronte dell’aumento dei costi di luce e gas, il Comune ha deliberato alcuni interventi per il contenimento della spesa degli edifici di proprietà: resteranno chiusi nel periodo invernale plazzo Carena (ufficio sindaco e segretario comunale), l’Infopoint di piazza Vittorio Veneto, gli uffici comunali al sabato mattina, il palazzo della Certosa Cantù con il museo archeologico e la biblioteca. La biblioteca resterà aperta solo al lunedì, martedì e mercoledì, dalle 9.30 alle 12.30, negli uffici comunali di via Castello 24 per resi librari, prestito su prenotazione, mentre al giovedì, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.30, alla Certosa Cantù. Le chiusure saranno limitate al periodo invernale e la durata verrà stabilita sull’andamento dei costi energetici.

Oliviero Maggi

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *