Casei Gerola onora sant’Agostino

Visualizzazioni: 152

Per i 1300 anni della sosta del corpo del santo. Manifestazioni dal 18 settembre al 20 novembre

CASEI GEROLA – Casei Gerola si prepara a celebrare l’anniversario dei 1300 anni della sosta del corpo di sant’Agostino, durante la traslazione a Pavia del 723. In quell’occasione, la corte del re Liutprando trovò accoglienza entro il borgo fortificato dell’Oppidum Casellarum al termine della terza tappa del percorso dalla Cella di Sampierdarena, dove le sacre spoglie erano approdate, a San Pietro in Ciel d’oro di Pavia dove avrebbero trovato definitiva collocazione. Il borgo era dall’epoca romana punto strategico di difesa dell’unico guado del fiume Po sulla direttrice Genova-Milano; poco più a valle infatti iniziava l’immensa palude, bonificata a più riprese nei secoli successivi, detta Siccomario, cioè estesa “sicut mare”. Il programma è ricco e vario: spazia dal religioso al culturale, passando per momenti ludici e di intrattenimento. Il primo appuntamento è il 18 settembre alle 21 nella chiesa di San Sebastiano, con una chiacchierata storica dal titolo “Le ragioni di una traslazione e il percorso del corpo”. Si cercherà di fare il punto sulle motivazioni del trasferimento del corpo di sant’Agostino e si presenteranno le ultime considerazioni sulla ricostruzione del percorso di Liutprando. Nel weekend del 23 e 24 settembre ritornerà l’evento rievocativo “Casei Medievale”, che porterà in paese dodici compagnie storiche, tra cui una specifica dell’epoca longobarda, per due giorni di festa medievale. Domenica 8 ottobre alle 15 si terrà invece una camminata didattica, di poco più di tre km, per l’inaugurazione del tratto casellese della “Transaltio”, dove per l’occasione sono stati apposti specifici cartelli didascalici; quello individuato, anche grazie alla collaborazione del gruppo “Amici del cammino di Sant’Agostino”, è con certezza uno dei tratti percorsi dal corteo regio sull’antico tracciato romano, che dall’Emilia Scauri portava al guado sul Po. Domenica 12 novembre verranno presentate due opere d’arte, una del maestro Pietro Bisio e una di Giuseppe Frascaroli, a memoria dell’anniversario. Il giorno successivo, 13 novembre, alle 18, nell’Insigne Collegiata sarà celebrata la Santa Messa solenne nel giorno della nascita del santo, con l’esposizione del busto reliquiario. Infine, il 20 novembre alle 21 nel santuario della Madonna delle Grazie di Sant’Agostino avrà luogo una chiacchierata teologica su “Il pensiero di sant’Agostino, pilastro della teologia cristiana”.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *