Approvato il Dup e il bilancio di previsione per due anni

Visualizzazioni: 48

Due sere di consiglio comunale per affrontare i vari temi all’ordine del giorno

NOVI LIGURE- Un lungo dibattito sul Documento Unico di Programmazione (Dup) 2024/2026 ha caratterizzato il primo dei due consigli comunali della scorsa settimana, andato in scena lunedì 29 gennaio. Dopo l’introduzione del sindaco Rocchino Muliere, la riunione è proseguita con la presentazione e la successiva votazione di una lunga serie di emendamenti proposti dalle forze di opposizione. Con 15 voti favorevoli e due astensioni sono state approvate le proposte presentate da Marco Bertoli a nome del gruppo Fratelli d’Italia. La prima riguarda il recupero di una zona di parcheggio nell’area delle attuali “vele” e l’ampliamento della zona antistante la Cavallerizza. Con il secondo si chiede al Comune l’impegno a erogare contributi ai proprietari dei terreni del versante collinare affinché seminino i campi allo scopo di ridurre il rischio di discesa di fango in occasione di eventi alluvionali. Sono stati tutti respinti, invece, i 49 emendamenti presentati dai gruppi consiliari di Lega e Forza Italia. Le votazioni sui singoli emendamenti hanno fatto registrare esiti differenti con, in alcuni casi, astensioni anche da parte di Consiglieri di maggioranza. Nell’arco della serata, molto critici sono stati gli esponenti dei gruppi di Lega e Forza Italia che hanno denunciato la mancanza di una programmazione chiara dell’amministrazione comunale nei confronti dei bisogni della città e la conseguente elaborazione di un documento inadeguato e insufficiente a risolvere i problemi. Di parere opposto la maggioranza. La seduta è terminata con la votazione sul testo finale del Dup, con 11 pareri favorevoli e 6 contrari. Due giorni più tardi, l’assemblea si è nuovamente riunita per votare il bilancio di previsione 20242026. La manovra finanziaria ha ottenuto 11 voti favorevoli da parte della maggioranza e 6 contrari. Contestualmente sono stati approvati diversi documenti propedeutici. Il bilancio è stato illustrato dal vice sindaco Simone Tedeschi, il quale ha subito evidenziato l’importanza di averlo portato in approvazione già a gennaio. Da notare una novità importante introdotta sul versante delle entrate, con il passaggio da tassa a tariffa per la raccolta dei rifiuti che permetterà di rimodulare il servizio secondo l’effettiva quantità dei rifiuti prodotta dagli utenti. Prima dell’approvazione sono stati discussi i tre emendamenti presentati da Lega e Forza Italia, che non sono stati accolti in base all’esito delle singole votazioni. I primi due, che riguardavano gli stanziamenti di 15 mila euro per il rifacimento della segnaletica stradale e di altrettanti per la costituzione di un fondo per il commercio, sono stati respinti con 11 voti contrari, 5 favorevoli e l’astensione del Movimento 5 Stelle. Con 10 pareri contrari, 6 favorevoli (i gruppi di opposizione e Patrizia Gugliermero del Partito Democratico) e un’astensione (Paolo Coscia del M5s) è stata respinta anche la proposta del taglio delle indennità degli amministratori, rideterminate dal Governo con la legge di bilancio 2022, a favore di un progetto di utilità sociale.

Luca Lovelli

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *