L’ultimo saluto a Guido Firpo

Visualizzazioni: 26

NOVI LIGURE – La città piange la morte di Guido Firpo. L’ex professore del liceo scientifico e del classico è deceduto domenica 11 luglio all’età di 80 anni.

Lascia la moglie e due figli. Intellettuale e studioso della storia novese, è stato assessore comunale dal 1999 al 2009 in occasione del secondo mandato di Mario Lovelli e del primo di Lorenzo Robbiano.

Nel corso della sua esperienza politica ha assunto le deleghe a Cultura, Scuola e Sport.

È stato esponente di “Novinostra” e della “Società storica del Novese”. È stato tra i promotori della stagione teatrale al “Giacometti” e del Festival “Marenco”, oltre che tra i primi firmatari della Fondazione “Marenco”. «Era speciale, come amministratore e come persona. – ricorda sui social Patrizia Orsini, ex direttrice della Biblioteca Civica – Colto e preparato, con una classe innata e la modestia tipica di chi è veramente intelligente e non ha bisogno di mettersi in evidenza. Una persona che non conosceva l’invidia e che era capace di emozionarsi fino alle lacrime durante i nostri bellissimi concerti. Insieme abbiamo portato a Novi i più grandi nomi della letteratura, del teatro, della musica a livello internazionale. Con lui se ne è andato per sempre un pezzo importante della nostra realtà. Vorrei, e di questo mi farò con forza promotrice, che venisse intitolata a Firpo una via o una piazza della nostra città, che ha contribuito con competenza e determinazione a far conoscere in tutto il mondo. Parlando con lui si respirava cultura con la C maiuscola».

Luca Lovelli

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *