Al via “Appennino Futuro Remoto”

Visualizzazioni: 233

La terza edizione del festival itinerante di musiche, luoghi e tradizioni sarà inaugurata sabato 20 maggio nella frazione Magioncalda di Carrega Ligure

CARREGA LIGURE – È tutto pronto per la terza edizione del festival itinerante di musiche, luoghi e tradizioni “Appennino Futuro Remoto”, tra i vincitori del bando Borghi Storici finanziato dall’Unione Europea e dal Ministero della Cultura nell’ambito del PNRR.

Un progetto valutato molto positivamente dal Ministero Italiano per la Cultura (MIC), che lo ha posizionato al sesto posto in Italia su un totale di 1800 domande.

L’iniziativa rappresenta una grande opportunità e allo stesso tempo una sfida, visto l’obiettivo principale di migliorare lo sviluppo socio-economico del vasto territorio compreso all’interno del Comune di Carrega Ligure. Si parte sabato 20 maggio nella frazione di Magioncalda, dove è stato restaurato uno dei mulini ad acqua della valle. Un’occasione per ricordare al meglio la prima delle due giornate europee dedicate ai mulini storici. Il paese, con le sue piazzette e i suoi prati, sarà il palcoscenico naturale di un appuntamento dal titolo “Terra, Grano, Acqua”, ricco di eventi che permetteranno di far scoprire e valorizzare al meglio un luogo bellissimo.

L’inaugurazione è in programma alle ore 11.30 con la messa in funzione e la visita della struttura.

Tra i numerosi laboratori ai quali partecipare, per bambini e adulti, ci sono quello di panificazione con Irene Calamante, di ance doppie da piffero con Marion Rehinard, di pirografia con Flavia Concari e strumenti musicali realizzati con le piante del luogo con Ettore Losini.

Seguirà un pranzo con un contorno speciale di canti intorno al tavolo, premessa ideale per due concerti con musicisti di alto livello come i Musetta. La formazione è composta da Ettore Losini Bani e Alessandro Losini al piffero, Marion Rehinard alla musa e Davide Balletti alla fisarmonica. A seguire, tocca a “Musiche dal mondo” con Elisa Dal Corso, voce e fisarmonica, e Julyo Fortunato, chitarra e fisarmonica. I presenti potranno cimentarsi pure nei giochi di ruolo guidati da Ruben Franceschi e Simone Damonte.

Luca Lovelli

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *