Non aumentano le tasse per la raccolta rifiuti

Visualizzazioni: 57

Il nuovo metodo non incide sulle tasche dei tortonesi

TORTONA – Le tasse per la raccolta rifiuti per quest’anno non aumenteranno: in futuro ci sarà l’applicazione della tariffa puntuale, per cui ogni utente pagherà per quanti rifiuti produrrà. È l’indirizzo verso cui condurrà il nuovo metodo di raccolta differenziata in alcune zone della città, prevalentemente per le utenze industriali in zona Co.in.Art. e in aree residenziali nei pressi.

Si sono svolti diversi incontri pubblici per informare i cittadini sulle nuove modalità di conferimento e raccolta, con l’amministrazione comunale di Tortona e la società Gestione Ambiente, incaricata del servizio, e una delle principali preoccupazioni espresse dagli utenti ha proprio riguardato i costi ed il timore di eventuali aumenti della tariffa, così fugati: per il 2020 resterà in vigore l’attuale Tari, per cui, dopo il congelamento dei costi per il conferimento dei rifiuti ottenuto da Srt, non ci saranno sostanziali differenze.

Le cose cambieranno nel 2021, poiché verrà applicata la Tarip, ovvero la tariffa puntuale che sarà determinata dal numero dei residenti di ciascun nucleo famigliare e dall’effettiva produzione di rifiuti indifferenziata, calcolata in base al volume degli svuotamenti di cassonetti effettuati durante l’anno. In questo modo sarà premiato chi meglio differenzia e di conseguenza produce meno rifiuto secco o indifferenziato non riciclabile. Per il frattempo, non saranno comunque applicate sanzioni in caso di errori nel conferimento dei rifiuti e comunque Gestione Ambiente ha garantito il massimo supporto nel classificare i rifiuti, anche con la consegna di un apposito manuale, che sarà disponibile anche online, per comprendere la corretta differenziazione in dettaglio della maggior parte dei rifiuti domestici. Queste prime riunioni, cui hanno partecipato anche il sindaco Federico Chiodi e il vicesindaco assessore all’Ambiente Fabio Morreale, erano rivolte principalmente alle attività produttive delle aree periferiche della città, in particolare nella zona a sud di Tortona, dove la raccolta è già iniziata dall’inizio di febbraio, e le altre zone principalmente a destinazione industriale collocate lungo la circonvallazione e nel quartiere Villoria, per le quali gradualmente nelle prossime settimane è previsto l’ingresso nel nuovo sistema. Sarà adottato per la differenziata un sistema misto, tarato sulle particolarità dei diversi quartieri e unità abitative. Un’altra utile occasione di confronto è stato l’incontro rivolto agli amministratori di condominio, che dovranno indicare, dopo la consultazione con i residenti, il metodo più idoneo tra: consegna di bidoni per ogni tipologia a ciascun condomino, che controlla tutti i rifiuti prodotti e potrà esporli secondo necessità; consegna del solo cassonetto del secco ai singoli utenti e le altre tipologie suddivise in comune fra i residenti; mantenere tutti i bidoni a livello condominiale, nel cui caso la tariffa puntuale sarà a carico del condominio e ripartita fra le singole utenze in base ai componenti del nucleo famigliare.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *