Il teatro dell’Accademia “Azzaretti” ha alzato il sipario

Visualizzazioni: 111

FORTUNAGO – Il teatro dell’Accademia “Giovanni Azzaretti” di Fortunago ha alzato il sipario sabato prima dell’inaugurazione ufficiale prevista per il 21 marzo 2020. Una giornata voluta dal sindaco Pier Achille Lanfranchi per radunare la comunità locale e fare festa in uno dei borghi più belli d’Italia. Il programma ha preso il via al mattino con il coordinamento regionale dei sindaci aderenti al “Club dei Borghi”, alla presenza del presidente nazionale Fiorello Primi. Poi, dalle 15, il pomeriggio in teatro si è animato con il concerto sinfonico dell’Oltrepò Wind Orchestra diretta dal maestro Roberto de Mattia e presentato da Daniela Catalano. Al termine si è tenuta la cerimonia ufficiale di consegna del “Fortunino d’Oro”, ideato dal sindaco per consegnare una benemerenza a tutti coloro che a Fortunago hanno lasciato un segno, in vari ambiti, rendendo lustro al borgo, anche nei decenni passati. La cerimonia è stata presentata da Diego Bianchi, giornalista e conduttore di Radio Monte Carlo e del gruppo Mediaset. Sul palco sono stati premiati Rosanna Ambrosi, Vittorio Ambrosi, Dante Del Buono, Aldo Casarini, don Alfredo Ferrari, Germana Fronti, il gruppo Alpini di Fortunago “Aristide Nassano”, Donato Lanfranchi, Gabriele Maggiori, Piero Picchi, Giuliano Saviotti e Celso Sgorbini. Il pomeriggio è proseguito con il concerto di Natale eseguito dalla Polifonica “San Colombano” diretta da Paolo Cambieri, con l’organista Simone Quaroni e il chitarrista Federico Lisandria. Al termine si è tenuta l’apericena offerta dal Comune in collaborazione con i giovani cuochi dell’Enaip di Voghera, guidati da Danilo Nembrini, chef dell’albergo-ristorante “Pineta”.

Mattia Tanzi

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *