Aperto il nuovo parco nel quartiere Euronovi

Visualizzazioni: 111

Lo spazio verde per le famiglie e i bambini è stato inaugurato sabato 6 aprile

NOVI LIGURE – Sabato 6 aprile è stata inaugurata la nuova area verde che si trova in zona Euronovi, in via dei Cotonifici di fronte al Museo dei Campionissimi.

È un’area verde di più di 16.000 metri quadrati, con due ingressi che hanno differenti configurazioni urbanistiche. Si può accedere al parco da via Nino Bixio attraverso un percorso sinuoso e accessibile a tutti che risale il pendio, con graminacee ornamentali ed erbe aromatiche. Il secondo ingresso da via dei Cotonifici, attraverso un piccolo parcheggio, permette di raggiungere la sommità della collina attraversando un frutteto, che collega gli alberi con le aree verdi, dove sono inserite le attrezzature di svago e relax per tutte le fasce d’età. Le attrezzature di gioco sono suddivise in due zone per due fasce di età, 1-5 anni e 6-12 anni.

I giochi sono certificati e costruiti con materiali e soluzioni antivandalo, in acciaio galvanizzato e verniciato o inossidabile, per garantirne una lunga durata e una corretta fruibilità.

Tutti i materiali utilizzati sono in conformità con le normative vigenti: dalle pavimentazioni in cubetti in porfido ricomposto e autobloccanti colorati, alle panchine in acciaio e legno, ai cestini in lamiera d’acciaio verniciata, ai portabici ad arco in acciaio inossidabile. Le pavimentazioni sono alcune in gomma certificata secondo normativa per i giochi, altre in erba sintetica per le attrezzature sportive (cesto basket e tavolo ping-pong). La piazzetta centrale ha come punto focale un esemplare di Ginkgo biloba, che oltre ad essere una pianta molto forte, resistente al freddo, alla mancanza d’acqua e all’aggressione dei parassiti, è stata scelta per la particolare forma delle foglie a ventaglio che diventano color oro in autunno. È disponibile anche un’apposita area per lo svago dei cani, suddivisa per taglie, e immersa in un magico boschetto di aceri campestri e querce. Tutte le specie vegetali sono state scelte in base alla morfologia del terreno; inoltre, la valutazione delle specie arboree è stata approfondita con analisi agronomica, privilegiando scelte a bassa manutenzione e buona rusticità. I percorsi principali sono illuminati con apparecchi a led, a basso consumo ed alto rendimento, con i valori ottimali di illuminamento previsti per i percorsi pubblici.

Gli alberi del frutteto (ad es. ciliegi, meli, peri, pruni) accolgono il visitatore intorno alle aree gioco, accompagnando attraverso la salita e trasformandosi in alberelli da fiore.

Il parco sarà dedicato alla memoria di Andrea Chaves e Simone Di-spensa, due giovani novesi scomparsi in circostanze tragiche, come ha spiegato il sindaco Muliere.

Daniela Catalano

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *