Un passo avanti per le adozioni a distanza

Visualizzazioni: 70

Suor Patrizia Gestro, collaboratrice del Centro Missionario Diocesano, racconta l’attività svolta

TORTONA- Il Centro Missionario Diocesano sostiene da sempre le adozioni a distanza nelle missioni che segue e da circa un anno si avvale della collaborazione di suor Patrizia Gestro, della congregazione delle Figlie di Nostra Signora della Neve per coordinare il lavoro anche pratico dell’Ufficio. Proprio lei ci racconta la sua esperienza e ci presenta le realtà missionarie dove sono avviate le collaborazioni per le adozioni.

«Dal mese di marzo 2023 il vescovo mi ha chiesto di fare parte del Centro Missionario Diocesano e di affiancare Ivana Mangiarotti e Dino Savio, che da molti anni si dedicano alle attività promosse.

Fin da subito si è aperto davanti a me uno scenario missionario molto vasto, perché la Diocesi di Tortona si è sempre prodigata nell’inviare missionari in situazioni di povertà presenti in diversi Paesi e di sostenere la loro opera attraverso i contributi economici di molte persone generose: a Bukavu, in Congo, dove le suore dorotee di Cemmo gestiscono il centro nutrizionale, in Mozambico dove lavora la vincenziana suor Maddalena Serra, in Brasile dove padre Pietro Belcredi missionario del PIME si dedica ai tossicodipendenti, in India (nella foto) dove ci sono le suore di Sant’Anna e i padri Giuseppini, in diversi Paesi dell’Africa, in Albania con le Suore Benedettine, in Congo, Brasile e Filippine con le Suore Agostiniane e, da quest’anno, anche tra i “meninos de rua” del Brasile con le mie consorelle, le Figlie di N.S. della Neve. L’impatto iniziale è stato bellissimo ma anche molto impegnativo perché il contatto con le diverse realtà ha avuto un rallentamento nel tempo a causa della diminuzione dei missionari e anche per la pandemia.

Con molta difficoltà, infatti, giungono nel Centro diocesano aggiornamenti sui bambini e sulle attività svolte (foto, lettere, notiziari…). Per far fronte a tale carenza ho proposto di iniziare a utilizzare un programma informatico che permette di inserire in tempo reale tutte le informazioni e gli aggiornamenti dei diversi Paesi direttamente da parte dei missionari, in modo da inviare ai sostenitori in tempi più rapidi un gradito riscontro delle offerte elargite. Dal 2010 ho iniziato a usarlo per la nostra missione in Brasile e ora lo sto personalizzando per le esigenze della Diocesi di Tortona e ne sto insegnando l’utilizzo ai coniugi Canepari e Soave, nuovi collaboratori del Centro insieme a me.

Grazie ai nuovi strumenti tecnologici è possibile creare collegamenti da una parte all’altra del mondo. Ringrazio tutti per la pazienza e per la disponibilità dimostrata e invito a sostenere le adozioni attraverso le donazioni da effettuare sul nostro conto corrente della Onlus “TortonaMissio”».

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *