Si riparte con lo sport. Al via gli allenamenti

Visualizzazioni: 593

A Novi Ligure gli impianti riprendono l’attività. Unica incognita per il basket che non ha la palestra

NOVI LIGURE – Gli impianti novesi sono stati tutti assegnati alle società sportive in vista della ripresa di allenamenti e campionati.

Nonostante una situazione generale di grande difficoltà, in città non sono state evidenziate criticità diffuse riguardo la ripartenza dello sport. La giunta comunale ha, inoltre, approvato le spese straordinarie di sanificazione degli impianti cittadini, consentendo alla consulta “SportInNovi”, ente gestore degli stessi, di non alzare i canoni d’affitto per le società.

Un punto interrogativo però c’è e riguarda il basket, che per il momento non può ancora usufruire della palestra del liceo “Amaldi”. Una struttura di competenza provinciale, per il cui utilizzo deve ancora arrivare il nulla osta definitivo. Il via libera deve arrivare pure per la palestra del “Ciampini”, anch’essa sotto il controllo della Provincia. «Siamo forse l’unica realtà locale che potrebbe avere qualche difficoltà in questo senso. – ha dichiarato Davide Oliveri, presidente di “Pallacanestro Novi 1980” – Lo scorso anno tutte le attività giovanili si svolgevano al liceo “Amaldi”. Anche se da lunedì abbiamo avuto la disponibilità della palestra delle scuole “Martiri della Benedicta”, per ora continueremo a fare attività all’aperto. La nostra prima squadra si allenerà invece al palazzetto di Serravalle Scrivia, che dovrebbe essere teatro di tutte le partite di campionato sia per i bambini sia per gli adulti». Poco cambia, invece, per la pallavolo.

«Gli allenamenti della serie B maschile e della serie D femminile, che faremo in collaborazione con Gavi, sono già partiti. – racconta Stefano Moro, capitano della formazione maschile – Il settore giovanile inizia questa settimana.

Per i più piccoli, il problema principale sarà quello del numero chiuso, con un massimo di 14 persone per gruppo. Il numero degli iscritti è minore rispetto all’anno scorso, ma abbiamo appena iniziato e confidiamo in una risalita. Sulla disponibilità delle strutture non abbiamo avuto problemi».

Anche nel calcio si attendono sviluppi per l’attività dei più piccoli. «Ora che è ripresa la scuola, potremo completare le loro iscrizioni. – ha affermato Arturo Frattoni, presidente della Novese – Un punto interrogativo però c’è ancora, così come sulla ripartenza dei campionati. Per le altre fasce d’età, le adesioni sono in linea con quelle del passato. Per quanto riguarda i campi, anche quest’anno, affitteremo degli spazi del circolo Ilva. Dal punto di vista organizzativo stiamo affrontando una fase di vero e proprio delirio».

Luca Lovelli

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *