“QuartoPiemonte”: il turismo è online

Visualizzazioni: 120

Presentato il nuovo sito di promozione territoriale

TORTONA – Con “QuartoPiemonte” si intende quel territorio a sud-est della regione, al confine con Liguria e Lombardia, che merita di essere valorizzato come «una vera destinazione turistica».

Per farlo è nato un progetto di promozione e booking, che ha un nome e una società dalla “proprietà diffusa”, partita con 15 soci e aperta ad accoglierne altri. Nel 2020 un gruppo di imprenditori locali ha deciso di battezzare “QuartoPiemonte” la zona che, oltre all’essere retroporto di Genova e incrocio di vie di comunicazione fondamentali, è quella in cui si producono vini di grande valore, sorgono sentieri su spettacolari versanti collinari riconosciuti dall’Unesco, si conservano vestigia di personaggi storici e monumenti di pregio. Nel nome risuonano il “Quarto Stato”, le quattro provincie e il suo essere “fuori dal podio”, lontano dalle mete più note come Torino, i laghi, le Langhe.

«“QuartoPiemonte” è una piazza contemporanea, un punto d’incontro dove offrire tutte le nostre eccellenze ai viaggiatori di oggi, ma anche dove potersi confrontare per far nascere nuove idee e collaborazioni 4.0. – spiega l’imprenditore Checco Galanzino, capofila del gruppo – Da qui partono storie diverse e affascinanti, ma tutte con un’origine comune.

Un grande amore per le nostre meravigliose terre e la ferma volontà di superare campanilismi e resistenze. Per entrare sulla scena del grande turismo e far scoprire a tutti un angolo di bellezza capace di sorprendere». Il coraggioso progetto vuole riunire Tortona e Novi, le loro valli, Libarna e Gavi.

«Terre diverse, ma che hanno bisogno di riconoscersi e farsi riconoscere in un’identità unica, avendo specificità molto forti ma anche tratti comuni che li distinguono dal resto del Piemonte».

L’idea di Galanzino è ora diventata un sito (quartopiemonte.com), dove si possono prenotare B&B, ristoranti, percorsi ed esperienze, creando itinerari unici e su misura.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *