“Per una Teologia della Pace”: il MEIC si interroga sul tema

Visualizzazioni: 234

Appuntamento formativo a Vercelli per gli iscritti tortonesi

VERCELLI – Alcuni iscritti al MEIC (Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale) di Tortona hanno presenziato alla conferenza sul tema “Per una Teologia della Pace”, che si è tenuta lo scorso 25 febbraio a Vercelli, nell’ambito del ciclo di incontri “Testimoni di Futuro per nutrire la Speranza” promosso dal locale Gruppo MEIC.

Relatori sono stati Luigi D’Andrea (nella foto), presidente nazionale MEIC, Mons. Giovanni Ricchiuti, presidente nazionale di “Pax Christi” e i professori Iolanda Poma e Gabriella Silvestrini. Nel corso della conferenza, alla quale ha presenziato anche Mons. Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea e padre conciliare, prossimo a festeggiare i cento anni, i relatori hanno messo in evidenza gli stretti rapporti che intercorrono tra forme di governo, pace e minacce di guerra.

In particolare, Luigi D’Andrea, costituzionalista dell’Università di Messina, ha ricordato come le democrazie siano meno inclini a dichiarare e fare guerre rispetto ai paesi autoritari, mentre nel pomeriggio, durante l’incontro con i gruppi MEIC presenti, ha invitato i membri a lavorare nelle loro realtà e con le modalità che il contesto locale suggerisce per l’educa- zione alla pace.

Luisa Iotti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *