Le foto raccontano come è cambiata Novi

Visualizzazioni: 207

Presentata la ricerca del radiologo De Cicco

Si è tenuta lunedì pomeriggio al Museo dei Campionissimi la presentazione di Novi: immagini e non solo, il nuovo libro fotografico di Enzo De Cicco, vice presidente della Società Storica del Novese e radiologo all’ospedale “San Martino” di Genova. Un lavoro che è nato da una lunga ricerca partita dagli archivi fotografici appartenenti ai cavalieri Salvatore Acri e Michelangelo Mori. Una raccolta che racchiude molti scatti della Novi di un tempo, dall’800 fino al secondo dopoguerra.

«A me interessa far sapere come è cambiata Novi, nella sua evoluzione urbanistica, in questi anni. – racconta l’autore – Ho preso come punto di riferimento le 4 porte antiche della città, creando altrettanti itinerari ipotetici all’interno e all’esterno delle stesse. Ho evitato di parlare sia di chiese sia di palazzi, perché ci sono altri autori che l’hanno fatto prima di me e in modo migliore. Non sono uno storico, ma un appassionato di storia. Il mio obiettivo è divulgare la mia passione alle nuove generazioni e ai novesi».

La presentazione ha avuto come ospiti alcuni novesi illustri come Claudio Lauretta, reduce da “Tale Quale Show”, il judoka Luigi Guido, che vanta la partecipazione a tre Olimpiadi in carriera, e il maestro Luciano Girardengo, presidente dell’associazione “Alexandria Classica – Orchestra Classica di Alessandria” e direttore del Festival Lavagnino.

«Tra le varie scoperte interessanti legate alla mia ricerca, ho trovato i progetti delle scuole Pascoli e di una scuola che sarebbe dovuta sorgere in via San Giovanni Bosco, nel vecchio borgo delle lavandaie. – prosegue De Cicco – A causa dell’incremento demografico si è resa necessaria la costruzione di un nuovo istituto e la scelta è poi ricaduta sulla scuola Pascoli. Tra le tante immagini presenti, ce ne sono pure molte relative all’aeroporto».

Luca Lovelli

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *