La Parrocchia pensa ai più deboli

Visualizzazioni: 283

Domenica scorsa la comunità di Stradella si è riunita in assemblea

STRADELLA – Domenica scorsa la comunità di Stradella si è riunita in chiesa per l’assemblea parrocchiale, convocata dall’arciprete don Gianluca Vernetti e dal viceparroco don Daniele Lottari per confrontarsi insieme sull’andamento della Parrocchia Santi Nabore e Felice dal punto di vista della catechesi, della carità e della liturgia e per relazionare sull’andamento economico, a fronte in particolare dei lavori di restauro del palazzo che ospita la canonica stessa. Seguendo la traccia preparata per l’incontro, il confronto è partito dalla catechesi: Alessandro Quaroni, educatore e presidente dell’oratorio San Giovanni Bosco, ha illustrato ai presenti le attività programmate per bambini e ragazzi, gruppi dell’oratorio, coppie di fidanzati; dal dibattito è emersa l’esigenza di adeguare la catechesi alle mutate condizioni sociali delle famiglie e di pensare, ad esempio, a un percorso di catechesi più mirato per gli adulti e le coppie sposate. È toccato poi ad Antonella Verdi, volontaria del Centro caritativo “Il Pane Quotidiano”, spiegare l’impegno del gruppo nei confronti delle famiglie in difficoltà del territorio: impegno che non è assistenzialismo, ma che diventa, al di là della consegna dei generi alimentari, servizio di ascolto di chi ha bisogno. Dal confronto è emersa la necessità di allargare la rete dal gruppo caritativo ad altre realtà della Parrocchia, come i ministri straordinari dell’Eucarestia, per riuscire ad arrivare direttamente anche a persone sole o che non riescono a spostarsi da casa. Infine, la liturgia, con l’intervento di Ernesto Ammirata, maestro della corale parrocchiale “Don Bruno Bottallo”, che ha stimolato l’assemblea su come la comunità viva le celebrazioni liturgiche, «se assistendo o celebrando». Al termine, Andrea Vercesi, membro del consiglio degli Affari economici, ha illustrato il rendiconto finanziario della Parrocchia e dell’oratorio, lanciando un appello alla sensibilità dei parrocchiani perché sostengano la Parrocchia nelle spese che sta affrontando. «Sono contento del cammino che sta facendo la nostra comunità» – ha detto don Vernetti, soddisfatto della partecipazione all’assemblea, con l’impegno a ripetere prossimamente altri momenti di confronto.

o.m.

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *