La Fondazione CRT è accanto alla città e al Tortonese

Visualizzazioni: 86

Più di 2 milioni di euro erogati nel 2021 nel sociale e per progetti culturali a favore della comunità

TORTONA – È di 2.041.649 euro il totale erogato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona nell’anno 2021 per rispondere a vari bisogni della società locale sul territorio e per il sostegno dei comparti assistenziale, sociale, culturale, scolastico, sportivo e istituzionale. La somma comprende sia gli interventi direttamente realizzati e gestiti dalla Fondazione, guidata dal presidente Pier Luigi Rognoni, sia le numerose erogazioni effettuate a enti e associazioni operanti sul territorio, che hanno presentato progetti ritenuti meritevoli di finanziamento. Il totale delle e- rogazioni è in generale costante negli anni, con una lieve crescita di circa 100.000 euro annui negli ultimi esercizi. In linea con gli obiettivi e le strategie definiti dall’Organo di indirizzo in sede di programmazione pluriennale, oltre il 21% delle risorse a disposizione per l’attività istituzionale (440.000 euro) è stato destinato al sostegno all’attività di gestione della Residenza sanitaria “Leandro Lisino”, gestita direttamente dalla Fondazione mediante una società strumentale. «Vaccini, controlli e regole, pur continuando a pesare la pandemia, hanno permesso non solo la continuità di assistenza, ma anche il costante incremento del numero degli ospiti fino alla piena occupazione dei posti letto – spiegano in Fondazione – con effetti positivi sul risultato economico della gestione, con una riduzione del flusso erogativo verso la società di oltre il 18%». Altri progetti gestiti direttamente dall’ente sono: l’odontoiatria sociale nella Rsa “Lisino” (10.000 euro), le borse di studio in forma di adozione scolastica (50.000 euro), il potenziamento del sistema scolastico e formativo locale, tra progetti educativi e acquisto di attrezzature, (127.000 euro). C’è poi una voce importante in questo periodo economico difficile che è la mensa solidale “Carlo Boggio Sola”, presso l’ex Casa del Giovane, che ogni giorno fornisce circa 60 pasti (due al giorno per 7 giorni) a un’utenza bisognosa e in aumento nelle presenze, sostenuta con 20.000 euro dalla Fondazione e grazie a 60 volontari. Altri 400.000 euro sono stati destinati alla gestione della sala convegni, della Pinacoteca, di Casa Barabino e al grande evento espositivo per il ventennale della pinacoteca, svolto a Villa Reale a Milano. Circa il 7% delle erogazioni è andato a interventi nel settore della salute pubblica, tra cui il Centro di Ascolto Medico della Caritas di Tortona, mentre per l’aspetto assistenziale, significativo il contributo a favore del Centro Paolo VI per la realizzazione della struttura per il progetto “Dopo di noi” a Casalnoceto. Tra le istituzioni e le associazioni culturali beneficiarie di contributi ci sono la Diocesi di Tortona, l’associazione “Peppino Sarina”, il Comune di Volpedo, l’associazione “Pellizza da Volpedo” e il Fai.

La Fondazione si occupa anche di aiutare varie opere di restauro tra cui quelle del “Civico” di Tortona e della Soms di Sale.

Importante poi il sostegno alla Polisportiva Derthona e ad altre attività sportive del territorio.

Numerosi, infine, gli interventi finalizzati, soprattutto, alla crescita e all’aiuto sociale: dalla manutenzione del Parco del Castello di Tortona all’housing sociale, dalle borse lavoro al dormitorio “Matteo 25” e alla Caritas diocesana impegnata in prima linea per i più deboli.

Stefano Brocchetti

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *