Giorgia ballerina

Visualizzazioni: 145

Di Silvia Malaspina

Cara la mia Giorgia Meloni, sarai, a ragione, soddisfatta del fatto che dal 13 al 15 giugno scorsi e per buona parte dei giorni precedenti, Savelletri, o meglio ancora Fasano, o meglio ancora Borgo Egnazia, siano state al centro dell’attenzione di tutto il mondo, essendo sede prescelta per il G7. Questo evento internazionale straordinario non è incappato in alcun intoppo o imprevisto: tutto ha funzionato alla perfezione e i potenti della terra, nonché le delegazioni dei rispettivi Paesi ospiti, hanno fatto ritorno in patria con il buon proposito – come tu stessa hai più volte ribadito – di scegliere la Puglia per le proprie vacanze. Il clou è stata la serata conclusiva, con l’esibizione di Andrea Bocelli e, a seguire, una vera e propria festa popolare durante la quale, come ho letto sui vari reportage, si respirava un’aria di soddisfazione e di gioia. Tutto ruotava intorno alla Puglia e al suo “brand”: oltre alla gastronomia, un gruppo folcloristico ha presentato balli tradizionali che alla fine hanno coinvolto i presenti e tu stessa, cara Giorgia, hai postato un video di pochi secondi nel quale saltelli come un grillo, ballando la pizzica. Il successo della 3 giorni è stato enorme: il sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria, ha dichiarato alla Gazzetta del Mezzogiorno: «Sono felice per come ha risposto la città con grande disciplina e rispetto delle regole poste per la riuscita dell’evento, sono entusiasta che tutti siano riusciti a presentare la Puglia vera e la sua ospitalità ed ancora più felice perché la città, che rappresento, è stata all’altezza del compito». Quindi, cara Giorgia, missione compiuta? Direi compiuta a metà: c’è stato anche chi ha criticato questa massiccia operazione di marketing (come definirlo, altrimenti?) rivolta non a uno dei numerosi incantevoli borghi sparsi nella Penisola, che possono vantare centri storici di grande pregio, ma a quello che Eleonora Carraro su Il Foglio ha definito “una factory outlet village senza storia e cultura”. Borgo Egnazia è infatti un agglomerato di resort di lusso, nato dal nulla agli inizi degli anni Novanta e diventato meta per nababbi vacanzieri, basti citare David e Victoria Beckham (la leggenda narra che la filiforme Victoria si sia lasciata tentare da ben 2 forchettate di orecchiette!), nonché Justin Timberlake e Jessica Biel che qui si sono inanellati, o Madonna che vi ha festeggiato il compleanno. Pertanto, cara Giorgia, a me pare che, al di là della riuscita del summit, l’unica vena di autenticità sia stata proprio la performance ballerina di una certa biondina in libera uscita!

silviamalaspina@libero.it

Commenti: 0

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono segnati con *